Zootropolis”, Il 55° classico Disney, diretto da Byron Howard e Rich Moore, ha come protagonisti assoluti  gli animali antropomorfi, proprio come accadeva in “Robin Hood” e “Chicken Little – Amici per la pelle”. Le vicende sono ambientate nella città di Zootropolis, dove Judy Hopps, una coraggiosa coniglietta/agente di polizia dovrà risolvere un misterioso caso, lavorando gomito a gomito con Nick Wilde, una volpe truffaldina. Tra i doppiatori dei personaggi della versione originale ci sono Ginnifer Goodwin, Jason Bateman, Idris Elba, J.K. Simmons, Octavia Spence, Alan Tudyk e Shakira. La pellicola ha incassato 1.023.784.000 dollari in tutto il mondo e ha portato a casa il Golden Globe e l’Oscar come Miglior film d’animazione. Ci sono, però, ancora 5 curiosità che probabilmente non sapevate.

1. Gli animatori hanno studiato per 18 mesi gli animali

Gli animatori della pellicola hanno studiato la vita degli animali per ben 18 mesi prima della produzione. Hanno iniziato da “Animal Kingdom”, della Walt Disney World, poi sono andati allo Zoo Safari di San Diego e anche in Kenya, per studiare le specie allo stato brado.

2. Il personaggio dell’alce giornalista cambia a seconda del paese

Nel film, c’è un personaggio che cambia aspetto a seconda del paese in cui la pellicola è uscita. Si tratta dell’alce che presenta il telegiornale, Peter Moosebridge. Per la versione americana, inglese, canadese, francese e russa c’è sempre l’alce, invece in quella brasiliana c’è un giaguaro; in Giappone, un orsetto lavatore; in Australia e Nuova Zelanda un koala e in Cina un panda.

3. La somiglianza tra Nick Wilde e Robin Hood

I fan più accaniti dei film Disney avranno notato che c’è una somiglianza incredibile tra Nick Wilde e Robin Hood, protagonista dell’omonimo classico Disney – il 21esimo – uscito nel 1973 e diretto da Wolfgang Reitherman. Entrambi sono astuti e “truffaldini”, anche se il primo è più cinico mentre tutti sappiamo che almeno Robin Hood rubava ai ricchi per dare ai poveri.

4. Gli animali che mancano a Zootropolis

A “Zootropolis” non ci sono rettili, uccelli, pesci  e anfibi perché capaci di volare o perché incapaci di vivere sulla terraferma. Tra i mammiferi, mancano invece le scimmie, ritenute troppo vicine come aspetto e capacità agli esseri umani.

5. Shakira ha voluto che Gazelle fosse più in carne

La famosa pop star Shakira, nella versione originale, presta la voce a Gazelle, una gazzella che, anche nella pellicola, è una star della musica. La cantante, però, trovava che il personaggio fosse troppo magro, quindi ha chiesto agli animatori di farla un po' più in carne e con i fianchi più pronunciati.