Sono state assegnate le nomination ai David di Donatello 2020. Se per conoscere la stragrande maggioranza dei premi dovremo attendere la cerimonia di consegna del 3 aprile (in onda su Rai1), l'Ente David di Donatello dell'Accademia del Cinema Italiano presieduta da Piera Detassis ha già annunciato la vittoria di "Parasite" come miglior film straniero. Si tratta dell'ennesimo trionfo per il film del sudcoreano Bong Joon-ho, accolto anche un buon successo di pubblico.

I film candidati ai David di Donatello come miglior film straniero

Questa la cinquina dei candidati insieme al film di Bong ai David di Donatello 2020. Sono entrati in nomination "C'era una volta… a Hollywood" di Quentin Tarantino, "Green Book" di Peter Farrelly, "Joker" di Todd Phillips, "L'ufficiale e la spia", di Roman Polanski e, per l'appunto, "Parasite". Da notare l'inserimento del film di Polanski nonostante le polemiche per le accuse di violenze, pur se mai accertate, contro il regista.

Tutti i premi di Parasite

"Parasite" ha già conquistato la Palma d'Oro al Festival di Cannes e 4 Oscar, come miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura originale e miglior film straniero. Inoltre, è stato insignito del Golden Globe come miglior film straniero, del Bafta come miglior sceneggiatura originale e miglior film non in lingua inglese e del SAG al miglior cast. Ha vinto tantissimi altri premi: ricordiamo almeno i 5 Blue Dragon Awards, il British Independent Film Awards al miglior film indipendente internazionale e i premi come miglior sceneggiatura della Hollywood Critics Associationn e della Writers Guild of America.

Annunciato anche il David per il miglior corto

Prima della consegna dei David di Donatello, è stato annunciato anche il vincitore come miglior corto: è "Inverno" di Giulio Mastromauro, che ha battuto "Baradar" di Beppe Tufarulo, "Il nostro tempo" di Veronica Spedicati, "Mia sorella" di Saverio Cappiello e "Unfolded" di Cristina Picchi. Il premio è stato assegnato da una giuria composta da Giada Calabria, Francesca Calvelli, Leonardo Diberti, Paolo Fondato, Elisabetta Lodoli, Enrico Magrelli, Lamberto Mancini, Mario Mazzetti, Paolo Mereghetti e presieduta da Andrea Piersanti.