Finalmente arrivano le prime notizie sul cast di "Diabolik", attesissimo adattamento del celebre fumetto che dovrebbe arrivare in sala alla fine del 2020. Da una coppia di sorelle – Angela e Luciana Giussani, creatrici del Re del Terrore – si passa a una coppia di fratelli: saranno infatti i Manetti Bros. a dirigere la pellicola, prodotta da Monpracem, RaiCinema e in associazione con Astorina, distribuita da 01 e scritta dagli stessi Marco e Antonio Manetti con Michelangelo La Neve e Mario Gomboli. Ecco le indiscrezioni sugli attori scelti: per il momento manca l'ufficialità, ma i tre nomi in questione sono diventati già virali.

Luca Marinelli sarà Diabolik

Per quanto riguarda il protagonista assoluto, sembra che la decisione sia caduta su Luca Marinelli, che dovrebbe indossare la calzamaglia nera di Diabolik in questa rivisitazione ambientata negli anni 60. L'eclettico attore ha già dimostrato di essere perfetto nel cinema di genere, nei panni dell'indimenticato villain di "Lo chiamavano Jeeg Robot", lo Zingaro. Ricordiamo che Diabolik è già stato interpretato da John Phillip Law nella versione del 1968 diretta da Mario Bava. Ci fu anche una parodia, Dorellik, con uno scatenato Johnny Dorelli (che ispirò anche il Paperinik disneyano).

Miriam Leone nei panni di Eva Kant

Passiamo a Eva Kant, la bellissima compagna e complice di Diabolik nelle sue rapine e scorribande contro ricchi magnati. La metà femminile del duo dovrebbe essere interpretata da Miriam Leone, la dark lady per eccellenza tra le attrici italiane. L'interprete catanese è la sensuale e amorale Veronica Castello in "1992", "1993" e "1994". Pronti a vederla in versione bionda?

Valerio Mastandrea scelto per Ginko

Infine, circolano rumor insistenti anche sull'attore scelto per impersonare l'ispettore Ginko, storico avversario di Diabolik che tenta in tutti i modi di catturarlo (senza riuscirci). Per lui sarebbe stato scelto il versatilissimo Valerio Mastandrea. Il film sarà girato tra Trieste, Milano e Bologna e, secondo Marco Manetti, sarà "un film oscuramente romantico".