Oggi è il giorno di "Spider-Man: Far From Home". Il ventitreesimo film della Marvel esce oggi nei cinema italiani e concluderà la Fase Tre dell'Universo supereroistico più amato (e redditizio) della storia del cinema. Perché è sul nostro "Spidey" interpretato da Tom Holland che poggerà gran parte della Fase Quattro della Marvel, considerato che sarà lui l'erede spirituale di Iron Man e il volto principale su cui far ruotare nuovi crossover in stile Avengers.

La trama e il cast

Dopo i tragici fatti di "Avengers: Endgame", Peter Parker decide di staccare la spina e concedersi una vacanza in Europa con i suoi migliori amici. I suoi piani falliscono quando viene "obbligato" da Nick Fury a lavorare su un caso che riguarda i misteriosi "Elementali", creature mostruose provenienti da altre dimensioni. Ad aiutare Peter Parker ci sarà un supereroe dal grande carisma, Mysterio. Nel cast, oltre a Tom Holland, torna Samuel L. Jackson nel ruolo di Nick Fury e Jack Gyllenhaal in quello di Mysterio. Dal primo film, confermati Marisa Tomei (May Parker), Zendaya Maree Stoermer Coleman (MJ),  Cobie Smulders (Maria Hill), Jon Favreau (Harold "Happy" Hogan), J.B. Smoove (Mr. Dell), Jacob Batalon (Ned), Martin Starr (Mr. Harrington).

Gli incassi all'estero e la campagna promozionale

Costato 160 milioni di dollari, "Spider-Man: Far From Home" ha già incassato in tutto il mondo più di 600 milioni di dollari. Un numero importante già solo pensando all'incasso totale del film precedente: nel 2017, "Spider-Man: Homecoming" incassò 600 milioni di dollari. Negli Stati Uniti, ha frantumato il record di apertura dei 6 giorni, realizzando 185 milioni di dollari ma ora vengono analizzati anche i numeri della campagna promozionale che supera i record del precedente "Avengers: Endgame", fermo a 200 milioni di dollari. I media partner del film, infatti, hanno siglato un accordo commerciale che ha fruttato ben 288 milioni di dollari. In parole povere, il film si è ripagato per intero già solo grazie ai rapporti commerciali con brand come Audi, United Airlines, Dr. Pepper e Burger King, Danone e, in Italia, con TIM.