1.503 CONDIVISIONI
26 Maggio 2021
20:38

Morta l’attrice Isabella De Bernardi, era la hippie di Un sacco bello

È morta prematuramente Isabella De Bernardi, la hippie di Un sacco bello, il film che ha fatto la storia della comicità italiana diretto da Carlo Verdone. Era la figlia dello sceneggiatore del film, Piero De Bernardi. L’attrice era malata da tempo. Carlo Verdone in lacrime: “Sono stanco di perdere gli amici, sono stanco di fare necrologi”.
1.503 CONDIVISIONI
Immagine

È morta prematuramente Isabella De Bernardi, la hippie di Un sacco bello, il film che ha fatto la storia della comicità italiana diretto da Carlo Verdone. L'attrice era la fidanzata hippy nel film di Carlo Verdone, era nata il 12 luglio 1963 ed era la figlia dello sceneggiatore del film, Piero De Bernardi. L'esordio al cinema proprio con il ruolo che l'ha resa immortale nel cinema, poi replica in altri due film di Carlo Verdone: "Borotalco" (1982) e "Il bambino e il poliziotto" (1989). Ha recitato anche con Alberto Sordi ne "Il marchese del grillo" (1981) e in "Io so che tu sai che io so" (1982). Anche in tv si conquista un posto con una delle serie tv italiane più importanti degli anni '80: "I ragazzi della III C".

Immagine

Le lacrime di Carlo Verdone

Carlo Verdone è apparso provato su Facebook nel ricordare l'amica Isabella: "Mi sono un po' stancato di fare necrologi, devo essere sincero. Oggi mentre giravo mi hanno avvertito che Isabella De Bernardi purtroppo non c'è più. E allora io ve lo volevo dire anche se qualcuno già lo saprà dai giornali. Resterà per me una cara amica, un'attrice che mi ha esaltato una sequenza importante, una persona che resterà nell'immaginario collettivo per quella battuta: "Attenta fascio, che io a mi padre gli ho già sputato in faccia, attento". Ti mando un bacio enorme, Isabella. Enorme". 

La storia di Un sacco bello

Il film che ha fatto la fortuna di Carlo Verdone e che ha reso immortale Isabella de Bernardi è "Un sacco bello", uscito il 19 gennaio 1980. La pellicola segue tre storie interpretate tutte dallo stesso Verdone e ambientate a Roma, a Ferragosto. Nella prima è Enzo, un bulletto coatto e scanzonato che cercherà di convincere il suo unico amico Sergio (Renato Scarpa) a partire per un improvviso viaggio in Polonia. Quando, però, quest’ultimo si sente male, Enzo lo accompagnerà in ospedale, dove intratterrà medici e infermieri con i racconti delle sue fantomatiche avventure. La seconda ha come protagonista il timido e impacciato Leo, un ragazzo di Trastevere che s’imbatte in Marisol (Veronica Miriel), una turista spagnola in difficoltà alla quale farà da Cicerone. La loro giornata romantica, però, terminerà nel peggiore dei modi. L’ultima è quella di Ruggero, un hippie ritiratosi in Umbria dove professa l’amore libero. L’uomo è a Roma con la fidanzata Fiorenza (Isabella De Bernardi) e, mentre chiede l’elemosina, beccherà suo padre che farà di tutto per fargli cambiare idea e tornare alla sua vecchia vita.

1.503 CONDIVISIONI
Immagine
L'addio di Carlo Verdone a Isabella De Bernardi: "Sono stanco di fare necrologi"
Immagine
Carlo Verdone: "La polizia mi fermò sul set di Un sacco bello, ero in mutande"
Immagine
La manicure hippie dei Ferragnez
1.562 di Donna Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni