È morto Geno Silva, l'attore noto principalmente per l'iconico ruolo di "The Skull", spietato sicario di Sosa in "Scarface" (1983), il gangster movie più amato di sempre. Geno Silva è morto il 9 maggio all'età di 72 anni. La notizia è stata rilanciata solo oggi dai principali quotidiani di settore statunitensi. La morte è avvenuta in seguito a delle complicazioni date dalla sua condizione. L'attore soffriva da tempo di una acuta forma di demenza.

La scena madre di Scaface

Nato ad Albuquerque, città del New Mexico diventata nota per "Breaking Bad" e "Better Call Saul", Geno Silva ha avuto una lunga carriera tra teatro, televisione e cinema. Resterà principalmente noto per uno dei personaggi più popolari, il killer che uccide Tony Montana, interpretato da Al Pacino, nel finale di "Scarface" di Brian De Palma. "The Skull" è l'uomo che, avvicinandosi lentamente alle spalle di Tony Montana, che intanto sta compiendo una vera e propria strage ricacciando l'ondata di sicari dalla sua villa, lo fucila con un colpo di lupara. È una delle scene più note e importanti della storia del cinema.

La carriera di Geno Silva

Geno Silva è anche apparso in "Mulholland Drive" di David Lynch nel ruolo di Cookie , in "Amistad" di Steven Spielberg", nel sequel di Jurassic Park, "Il mondo perduto", in "Tequila Connection" e in "Il risolutore – A man apart". In televisione, Geno Silva ha partecipato a "Walker Texas Ranger", "Star Trek: Enterprise and Alias", "Hill Street Giorno e Notte" e "Days of Our Lives".

Il remake del film Scarface

L'iconico film che ha consacrato la stella di Al Pacino e che ha reso popolare il personaggio di Geno Silva sarà portato di nuovo sullo schermo da Luca Guadagnino. Il regista italiano, dopo il successo di "Chiamami col tuo nome"  e dopo il remake di "Suspiria" sarà pronto girare un altro rifacimento basato sulla sceneggiatura dei fratelli Coen.