È morto venerdì 8 marzo 2019 a 97 anni nella sua casa di Dieulefit Jacques Bodoin, decano degli chansonnier francesi. Attore, compositore, musicista e cantante, recitò nel ruolo del cantante d’opera lirica Méphisto nel film “Tre uomini in fuga”, film brillante che racconta la rocambolesca fuga di tre uomini in una Francia occupata dai tedeschi. Nato il 26 marzo 1921 a Clichy-la-Garenne, è stato un artista del music hall fin dall’esordio avvenuto nel 1945. Conobbe il successo vero e proprio a partire dagli anni 50. Lo resero celebre gli sketch umoristici cantati che divennero il suo marchio di fabbrica. Ad annunciare la sua morte sono stati i suoi familiari con un annuncio pubblicato su Le Figaro oggi 9 marzo 2019.

L’impegno da doppiatore

Bodoin divenne famoso anche per avere prestato la sua voce a vari personaggi dei film d’animazione, alcuni tra i più famosi al mondo. Nella serie per bambini The Magic Roundabout doppiò il personaggio Pollux, un cane dall’accento inglese che rappresentò una tra le sue interpretazioni più riuscite e ricordate. Ha inoltre preso parte al doppiaggio di Asterix e Cleopatra e prestato la voce a personaggi come Topolino, Paperino, e il Grillo parlante. Nel 1947, invece, diede voce al personaggio del topino Gus per la fiaba Cenerentola.

La vita privata

Jacques Mailhot, direttore del Théâtre des Deux-Ânes lo ha così ricordato: “Jacques Bodoin, che era il decano degli chansonniers, ha portato un grande modernità con la sua arte. Ha saputo passare con abilità da un personaggio all’altro”. Bodoin lascia la moglie Michèle, sposata nel 1971. Dal loro legame è nata la secondogenita dell’artista, Marie. La primogenita Véronique Bodoin, invece, nacque dal primo matrimonio con l’attrice Micheline Dax. Come il padre, anche Véronique ha velleità artistiche: oggi è attrice e conduttrice.