È morto all'età di 100 anni il compositore Sid Ramin, una grande personalità del cinema americano, ovvero il compositore Sid Ramin, tra le altre cose grande amico del musicista Leonard Bernstein. Il lavoro di Ramin ha prodotto tappeti musicali che hanno segnato la storia del cinema, tra i quali resta memorabile quello per "West Side Story", di cui ha curato l'adattamento musicale.

Gli esordi della sua carriera

Il compositore ha avuto una carriera a dir poco significativa, attivo non soltanto nel mondo del cinema, ma ha lavorato anche per il teatro e la televisione. Soprattutto in tv il suo operato si è contraddistinto per aver scritto le musiche di accompagnamento ad un programma, Texaco Star Theatre, in cui ogni esibizione era completamente dal vivo, dovendo seguire il ritmo della diretta. Ma il riconoscimento più significativo per  Sid Ramin arriva nel 1961, quando ha vinto l'Oscar per aver adattato la musica di "West Side Story", uno dei film musicali più amati della storia del cinema. Lo stesso componimento che, nel 1957, aveva scritto per Leonard Bernstein per uno dei suoi spettacoli a Brodaway. In realtà i riconoscimenti ottenuti da questo grande compositore non sono finiti, infatti nel 1983 ha vinto un Emmy per la musica di "All my children" e nel 1999 ha ricevuto il premio Irwin Kostal della American Society of Music Arrangers and Composers.

L'amicizia con Leonard Bernstein

L'amicizia con Leonard Bernstein risale all'infanzia, vissuta a Boston e i due si sono ritrovati a lavorare insieme nel 1953, proprio a Broadway, da quel momento il sodalizio tra i due divenne fortissimo. Fu proprio il musicista a proporre Ramin come compositore di "West Side Story" nella sua versione teatrale del 1957 e fu letteralmente il suo trampolino di lancio, dal momento che scrisse le musiche per altri musical come "Gipsy" o "Wildcat" che hanno fatto la storia di Broadway. Ovviamente il teatro in poco tempo gli aprì le porte di Hollywood, dove fu chiamato spesse volte.

Il passaggio alla pubblicità

La carriera di Sid Ramin subì un ulteriore salto e negli anni 70 divenne uno dei maggiori compositori di jingle commerciali. Suo è infatti il motivo di "Come Alive" che rientrava nel progetto della Pepsi Generation, che divenne un enorme successo insieme alla canzone "Music to Watch Girls By" che raggiunse il 15esimo posto nelle classifiche discografiche nel 1967. Ha arraggiato tra i più famosi spot pubblicitari degli Anni Settanta, dichiarando spesso di divertirsi nel comporre le musiche anche per spot che fossero solo di 20 secondi.