"E.T. l'extra-terrestre" ora un seguito, il cui il tenero alieno creato da Steven Spielberg torna sulla Terra 37 anni dopo e incontra Elliott, ormai cresciuto, e la sua famiglia. Niente paura: non si tratta dell'ennesimo seguito commissionato da Hollywood per "rovinare" un classico del cinema, ma di un semplice spot televisivo.

Lo spot A Holiday Reunion con Henry Thomas e E.T.

Si tratta di un piccolo cortometraggio intitolato "A Holiday Reunion" e creato per sponsorizzare Comcast, di cui esiste anche laversione in italiano per SkyQ. Vediamo E.T. tornare sul nostro pianeta e incontrare due bambini, i quali non sono altro che i figli del suo amico Elliott, diventato adulto. Per tutti i fan del capolavoro di Spielberg, si tratta di una trovata davvero emozionante, tanto più che Elliott è interpretato dallo stesso attore del film originale, Henry Thomas. Oggi 48enne, peraltro di recente alle prese con qualche guaio con la giustizia, aveva appena 10 anni quando girò il celebre film di fantascienza: non ha mai smesso di recitare e tra i suoi titoli si ricordano "Vento di passioni", "Gangs of New York" e il recente "Doctor Sleep".

E.T. l'extra-terrestre, un classico per famiglie

"E.T. l'extra-terrestre" usciva nel 1982, imponendosi come uno dei film per famiglie più amati di sempre. Consacrò in modo definitivo Spielberg come re Mida di Hollywood, dopo i già fortunatissimi "Lo squalo", "Incontri ravvicinati del terzo tipo" e "I predatori dell'arca perduta". La storia è quella del piccolo Elliott, che un giorno si ritrova un piccolo alieno in giardino, lasciato sulla Terra per errore dal disco volante della sua famiglia. Il ragazzino diventerà amico di E.T., instaurando con lui un legame speciale, e lo salverà dagli scienziati del governo che vogliono esaminarlo, aiutandolo a tornare sul suo pianeta. Le indimenticabili musiche del film sono di John Williams, mentre a creare l'adorabile E.T. è stato l'italiano Carlo Rambaldi.