Procedono le riprese del film ‘I migliori anni‘ diretto da Gabriele Muccino. Nel cast Claudio Santamaria, Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart, Nicoletta Romanoff e un'inedita Emma Marrone. Proprio quest'ultima è la protagonista di un servizio realizzato dal settimanale ‘Chi' e che permette ai lettori di sbirciare sul set.

I dubbi di Emma Marrone

Nelle foto pubblicate dal settimanale diretto da Alfonso Signorini, Emma Marrone appare in dolce attesa. Nessuna gravidanza in corso, si tratta solo di un pancione finto, indossato per esigenze sceniche. Insomma, un'altra sorpresa per chi la segue sin dai tempi di ‘Amici'. Nei giorni scorsi, infatti, aveva già stupito con un drastico cambio look che l'ha vista passare da bionda a mora. Al settimanale ‘Chi', Emma ha svelato di averci pensato un anno prima di dire di sì al regista Gabriele Muccino. Oggi, però, è felice di essersi data questa opportunità: "Quando Gabriele mi ha chiesto di fare un film con lui ero titubante. E sì, anche per il cambio di look da bionda a mora. Ci ho messo un anno a dirgli di sì, ma ora sono felice". La cantante si è preoccupata anche di rassicurare chi ama la sua musica: "La musica? È solo in pausa per un po'".

Il film di Gabriele Muccino uscirà nel 2020

Per vedere Emma Marrone all'opera nelle vesti di attrice e assistere alla nuova fatica cinematografica di Gabriele Muccino, occorrerà attendere il prossimo anno. L'uscita nelle sale del film ‘I migliori anni', infatti, è prevista per il 13 febbraio. La cantante, in un post pubblicato su Instagram, ha dichiarato che l'idea di questa nuova esperienza la mette in agitazione:

 "Ebbene sì. Sto per vivere questa nuova avventura. Sono agitata, ma anche tanto entusiasta ed eccitata. Quando Gabriele Muccino me l’ha proposto pensavo fosse pazzo e forse un po’ lo è. Ma ci voglio provare. Voglio vivere fino in fondo tutte le opportunità che mi capiteranno in questa vita. Incrociate le dita per me e scusatemi se non sarò presente ai prossimi impegni musicali ma adesso sapete il perché!".

Non resta che attendere il prossimo anno per assistere al risultato di tanto lavoro.