12 Aprile 2015
20:56

Era Newt in “Aliens – Scontro finale”, oggi Carrie Henn fa l’insegnante

Nel 1986, il ruolo di Newt, nel famoso film di James Cameron, fece conoscere la piccola Carrie Henn in tutto il mondo. Da allora però, l’attrice ha preferito lasciare il cinema e si è dedicata assiduamente agli studi, diventando insegnante elementare.
A cura di Ciro Brandi

Il film “Aliens – Scontro finale”, diretto da James Cameron nel 1986, vinse due Oscar (Miglior montaggio sonoro e Migliori effetti speciali) ed ebbe un ottimo successo al box office mondiale. I protagonisti principali del film sono Sigourney Weaver, Michael Biehn, Paul Reiser e Bill Paxton, ma c’era anche una bellissima bimba che interpretava il ruolo di Rebecca “Newt” Jorden, chiamata semplicemente Newt. Il nome dell’attrice che interpretava quella parte è Carrie Henn e, quando il film fu girato, aveva appena 10 anni. Il film, per quei pochi che non l’hanno mai visto, racconta la storia di Ellen Ripley (Weaver) che, dopo 57 anni d’ibernazione, si accorge di essere l’unica sopravvissuta alla tragica avventura dell'astronave Nostromo. Tornata sulla Terra, la donna deve ripartire subito per appurare come mai la colonia del pianeta Archeron abbia interrotto i contatti con la base. Lì si accorgerà che i pionieri sono rimasti vittime di mostruosi alieni, simili a quello che aveva attaccato il Nostromo, e che proprio in quella colonia c’è la generatrice con il suo nido. Newt è l’unica sopravvissuta alla razzia dei mostri ed utilizzava i condotti d’aria per spostarsi di nascosto. Da quel momento la Ripley la prenderà sotto la sua ala protettrice.

Carrie Henn e il cast di "Aliens – Scontro finale" all'EXPO di Calgary del 2014
Carrie Henn e il cast di "Aliens – Scontro finale" all'EXPO di Calgary del 2014

Carrie Henn: dagli alieni alle aule delle scuole elementari

Oggi, Caroline Marie Henn, nome completo di Carrie Henn, ha quasi 39 anni e ha sempre raccontato che la scelta di quel ruolo non fu affatto facile da parte della produzione. Diversi scolari delle elementari parteciparono alle audizioni, ma molti di loro avevano già preso parte a spot pubblicitari e non erano adatti a film con scene drammatiche. Il padre di Carrie Henn, allora, era dislocato in una base militare vicino al set del film, e la piccola fu scelta fra 500 bambini anche se non aveva precedenti esperienze di recitazione, perché fu una delle poche che dopo aver detto le battute non rideva. Dopo “Aliens – Scontro finale”, la Henn non ha mai più preso parte ad alcun film, ma per quell’unico ruolo vinse il Saturn Award per la Miglior performance di un giovane attore e fu nominata per lo Young Artist Awards. La Henn ha preferito dedicarsi agli studi e, nel tempo, si è scambiata molte lettere con Sigourney Weaver. Proprio con l’attrice, Carrie Henn è stata spesso invitata a partecipare a varie conferenze sul tema dei film sci-fi (l’ultima è stata l’EXPO di Calgary del 2014 dov’era presente tutto il cast) ed è tuttora molto amata dai fan del film. Attualmente, la Henn fa l’insegnante elementare in California. Ha preferito, dunque, condurre una vita normale, sposando un suo collega di università, Nathan Kutcher (tra l’altro, cugino di Tommy Lee Jones), nel 2005, dal quale ha avuto una figlia.

Cosa fa oggi l'ex Dama Elga Profili, lasciò Uomini e Donne dopo il due di picche di Giorgio Manetti
Cosa fa oggi l'ex Dama Elga Profili, lasciò Uomini e Donne dopo il due di picche di Giorgio Manetti
Ringrazia un tuo insegnante: è anche grazie a loro che oggi sei ciò che sei
Ringrazia un tuo insegnante: è anche grazie a loro che oggi sei ciò che sei
466 di ViralVideo
La fabbrica di cioccolato, ecco come è cambiata Violetta Beauregarde
La fabbrica di cioccolato, ecco come è cambiata Violetta Beauregarde
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni