15 Giugno 2011
00:05

Ferzan Ozpetek conquista Bangkok con “Mine Vaganti”

Il film del regista turco ha vinto il MovieMov Italian Film Festival, in occasione del mese della cultura a Bangkok. La competizione era dura, ma alla fine la pellicola ha portato a casa l’ennesimo riconoscimento internazionale.
A cura di Ciro Brandi
ferzan

E’ inarrestabile il successo del film “Mine Vaganti” di Ferzan Ozpetek. Dopo aver vinto il Tribeca Festival di New York, diretto da Robert De Niro, il film è risultato vincitore anche del primo MovieMov Italian Film Festival, in occasione del mese della cultura a Bangkok. Il Festival si è svolto dall’8 al 12 giugno ed è stato creato e diretto dal senatore Goffredo Maria Bettini, organizzato da Asiatica Film Mediale e Playtown Roma.

Il MovieMov è un appuntamento molto importante, poiché vengono presentati in Thailandia i film italiani più importanti del biennio 2010/2011, del tutto inediti nell’incantevole Paese orientale. Tra tutte le pellicole, solo sette erano in gara per il miglior film: “Manuale d’Amore 3” di Giovanni Veronesi, “Una Vita Tranquilla” di Claudio Cupellini, “Mine Vaganti” di Ferzan Ozpetek, “La Scuola è finita” di Valerio Jalongo, “La doppia ora” di Giuseppe Capotondi, “Dieci Inverni” di Valerio Mieli e “Io sono l’amore” di Luca Guadagnino.

Il vincitore, quindi, è stato proprio “Mine Vaganti” , uscito nel marzo 2010 in Italia. Il film affronta il tema della famiglia, soprattutto di quella meridionale, un pò bigotta e chiusa su alcuni aspetti (vedi l’omosessualità e pregiudizi), cercando di far cadere quei soliti luoghi comuni, di cui è ancora pieno il nostro Paese, non solo il Sud. Girato interamente nel meraviglioso Salento, la pellicola ha vinto 2 David di Donatello e 5 Nastri D’Argento, oltre ad aver ricevuto la candidatura al Premio del Pubblico Europe degli European Film Awards. Ovviamente il merito di tanto successo va anche al cast, che comprende Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi, Nicole Grimaudo, Lunetta Savino ed Ennio Fantastichini, mentre la splendida sceneggiatura è stata scritta dallo stesso Ozpetek con il fido collaboratore Ivan Cotroneo.

Intervistato pochi giorni fa, il regista turco ha affermato di essere già al lavoro per terminare il suo nuovo film, che s’intitolerà “Magnifica Presenza”, ma senza lasciar trapelare alcun dettaglio.

Nastri d’argento grandi serie internazionali, da Özpetek a Muccino: la lista con tutti i vincitori
Nastri d’argento grandi serie internazionali, da Özpetek a Muccino: la lista con tutti i vincitori
Pamela Petrarolo: “All’Isola Edoardo era una mina vagante, perdeva il lume della ragione”
Pamela Petrarolo: “All’Isola Edoardo era una mina vagante, perdeva il lume della ragione”
La Fate Ignoranti, Özpetek non vale La serie: tutti i motivi per cui rimpiangiamo il film
La Fate Ignoranti, Özpetek non vale La serie: tutti i motivi per cui rimpiangiamo il film
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni