15 Settembre 2014
20:24

Festival di Toronto 2014: “The Imitation Game” trionfa e punta all’Oscar

Il film di Morten Tyldum ha trionfato al festival canadese e, come molto illustri predecessori, potrebbe puntare anche all’Oscar, dato che è il pubblico, come sempre, a decretare il vincitore. Sarà così anche stavolta?
A cura di Ciro Brandi

 

Dopo il Festival di Venezia, anche il Toronto Film Festival 2014 ha decretato il suo vincitore. SI tratta di “The Imitation Game”, che ha portato a casa il People’s Choice Award. La pellicola, basata sul libro di Andrew Hodges, "Alan Turing: The Enigma" e diretta da di Morten Tyldum,  ha come protagonista il bravissimo Benedict Cumberbatch, nei panni del matematico e crittoanalista Turing. L’uomo, durante la Seconda guerra mondiale, mise le proprie capacità al servizio dell'esercito, inventando il calcolatore Bomba per decriptare il Codice Enigma con il quale le Potenze dell'Asse comunicavano tra loro durante la guerra. Successivamente Turing fu perseguitato a causa della sua omosessualità, fu arrestato e condannato alla castrazione chimica. L'umiliazione portò Turing al suicidio nel 1954, mediante una mela avvelenata con cianuro di potassio. Nel cast ci sono anche Keira Knightley, Matthew Goode e Mark Strong.

“The Imitation Game” ha già l’Oscar in tasca?

Come molti di voi già sapranno, il vincitore del Toronto Film Festival è decretato dal pubblico, che assiste a tutte le proiezioni. E’ facile, quindi, pensare che “The Imitation Game” possa già avere l’Oscar in tasca, se facciamo riferimento ai vincitori delle scorse edizioni. Qualche esempio? L’anno scorso a portare a casa il People’s Choice Award fu “12 anni schiavo”, di Steve McQueen, che poi ha vinto anche l’Oscar. E’ accaduto anche a “Il discorso del re”, del 2010, “The Millionaire”(2008), ma tutti i vincitori del Festival di Toronto, in realtà, hanno fatto il botto agli Oscar, vedi “Il lato positivo”, “American Beauty”, “La tigre e il dragone”, “La vita è bella” e tantissimi altri. Insomma, Toronto può essere considerato definitivamente come la vera anticamera dei Golden Globe e dell’Academy Award. Vedremo se anche stavolta il destino del film vincitore sarà già scritto. Di seguito, trovate i premi più importanti:

Grolsch People’s Choice Award: “The Imitation Game”, Morten Tyldum

People’s Choice Documentary Award: “Beats of the Antonov”, Hajooj Kuka

People’s Choice Midnight Madness Award: “What We Do in the Shadows”, Taika Waititi and Jemaine Clement

Best Canadian First Feature: “Bang Bang Baby”, Jeffrey St. Jules

Best Canadian Feature Film: “Felix and Meira”, Maxime Giroux

International Critics (FIPRESCI) Prize for Special Presentations: “Time Out of Mind”, Oren Moverman

International Critics (FIPRESCI) Prize for Discovery Program: “May Allah Bless France”, Abd Al Malik

NETPAC Award for Best Asian Film: “Margarita With a Straw”, Shonali Bose

International Short Film: “A Single Body”, Sotiris Dounokous

Canadian Short Film: “The Weatherman and the Shadowboxer”, Randall Okita

Honorable Mention: “What Doesn’t Kill You”, Rob Grant

Toronto Film Festival 2014, l’anti-Venezia con prime mondiali da urlo
Toronto Film Festival 2014, l’anti-Venezia con prime mondiali da urlo
“The Imitation Game”, il film candidato a 5 Golden Globe e in odore di Oscar
“The Imitation Game”, il film candidato a 5 Golden Globe e in odore di Oscar
The National - Vasto Siren Festival
The National - Vasto Siren Festival
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni