5 Febbraio 2018
22:58

“Figlia mia”: il film di Laura Bispuri in concorso al Festival di Berlino 2018

La regista romana racconta la storia di Vittoria (Sara Casu), una bimba di 10 anni che, dopo aver vissuto tutta la vita con quella che credeva sua madre, scopre che in realtà la donna che l’ha messa al mondo è un’altra, con la quale aveva stabilito già un rapporto simbiotico. Le protagoniste principali sono Valeria Golino e Alba Rohrwacher.
A cura di Ciro Brandi

La romana Laura Bispuri, dopo il successo di “Vergine giurata”, del 2015, torna in concorso al Festival Di Berlino 2018 con “Figlia mia”, film drammatico intenso e profondo che potrebbe riservare più di una sorpresa. La regista racconta la storia di Vittoria (Sara Casu), una bimba di 10 anni che, dopo aver vissuto tutta la vita con quella che credeva sua madre, scopre che in realtà la donna che l’ha messa al mondo è un’altra, con la quale aveva stabilito già un rapporto simbiotico. Durante un’estate in Sardegna, le due “madri” si contenderanno l’amore della piccola e la loro vita cambierà radicalmente. Le protagoniste principali sono le fenomenali e pluripremiate Valeria Golino e Alba Rohrwacher ma nel cast ci sono anche Michele Carboni e Udo Kier . Lo script è stato scritto dalla regista con la collaborazione di Francesca Manieri mentre le musiche sono state composte a Nando Di Cosimo e la fotografia curata da Vladan Radovic. “Figlia mia” sarà nelle nostre sale a partire dal prossimo 22 febbraio.

La trama

Nell’estate in cui compie 10 anni, Vittoria scopre di avere due madri: Tina, madre amorevole che vive in rapporto simbiotico con la piccola e Angelica, una donna fragile e istintiva, dalla vita scombinata. Rotto il patto segreto che le lega sin dalla sua nascita, le due donne si contendono drammaticamente l’amore di una figlia. Vittoria vivrà un’estate di domande, di paure, di scoperte, ma anche di avventure e di traguardi, un'estate dopo la quale nulla sarà più come prima.

Il cast

Gli attori principali che compongono il cast sono: Valeria Golino (Tina), Alba Rohrwacher (Angelica), Sara Casu (Vittoria), Michele Carboni (Umberto) e Udo Kier (Bruno).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Udo Kier, nel film nei panni di Bruno, è un grandissimo attore tedesco noto, soprattutto, per gli horror degli anni ’70, tra cui “Il mostro è in tavola… barone Frankenstein” e “Dracula cerca sangue di vergine… e morì di sete!!!”, diretti da Paul Morrissey.

2. Alba Rohrwacher ha già lavorato con la Bispuri in “Vergine giurata” , nel ruolo dell’orfana albanese Hana, che le è valso una nomination ai Nastri d’Argento come Miglior attrice protagonista.

3. "Figlia mia" è una co-produzione italiana e tedesca, ed è stato finanziato anche dal MiBACT della Sardegna, regione in cui è ambientata la storia.

Berlinale 2018, Valeria Golino e Alba Rohrwacher presentano 'Figlia mia' di Laura Bispuri
Berlinale 2018, Valeria Golino e Alba Rohrwacher presentano 'Figlia mia' di Laura Bispuri
Festival di Berlino 2018: applausi per “Figlia mia”, unico film italiano in concorso
Festival di Berlino 2018: applausi per “Figlia mia”, unico film italiano in concorso
Il programma del Festival di Berlino 2018: l’Italia punta su “Figlia mia” di Laura Bispuri
Il programma del Festival di Berlino 2018: l’Italia punta su “Figlia mia” di Laura Bispuri
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni