26 Febbraio 2010
13:28

Francis Ford Coppola, il suo “Tetro” e una carriera senza tempo.

Il recente “Tetro” è solo l’ultimo tassello di una carriera straordinaria, per una regista che ci ha regalato capolavori memorabili.
A cura di Alessio Gradogna

francis-ford-coppola-sul-set-di-segreti-di-famiglia-tetro-2009-138518

E' stato presentato in anteprima lo scorso novembre al Torino Film Festival Tetro – Segreti di famiglia, il nuovo film di Francis Ford Coppola, per l'occasione presente anche fisicamente nel capoluogo piemontese. Un grande evento, che ha portato in massa il pubblico in sala, provocando code interminabili per assistere alle proiezioni. Tetro è poi uscito anche nel resto d'Italia, anche se non ha avuto una grande distribuzione.

Sicuramente ci troviamo di fronte a un film complesso, particolare, uno dei più intimi e personali mai realizzati dal grande regista americano. Un potente e corposo melodramma, girato quasi interamente in bianco e nero, ambientato negli anni '40, che si dipana nel sanguigno rapporto tra due fratelli, i cui sentimenti di affetto e odio si attraggono e respingono senza soluzione di continuità. Un'opera dal profondo sapore lirico, volutamente lenta, forse fin troppo radicale nella sua anti-spettacolarità, che ha notevolmente diviso gli addetti ai lavori, tra chi l'ha adorata e chi invece l'ha respinta o comunque è rimasto dubbioso.

Tetro, escluso dalle nominations agli Oscar, è comunque l'ultimo e importante tassello di una carriera memorabile, in cui Coppola ci ha regalato capolavori straordinari e immortali, dalla saga del Padrino al leggendario Apocalypse Now, dal sontuoso Bram Stoker's Dracula al ribelle Rusty il selvaggio, passando per l'ottimo e sottovalutato Giardini di Pietra, il seminale La conversazione, il sempreverde I ragazzi della 56a strada, il penultimo e ipnotico Un'altra giovinezza. Un maestro senza tempo, in grado ancora oggi, all'alba dei 71 anni, di fare cinema come pochi altri.

Alessio Gradogna

Morte James Caan, il ricordo di Al Pacino e Robert De Niro: il cordoglio di Hollywood
Morte James Caan, il ricordo di Al Pacino e Robert De Niro: il cordoglio di Hollywood
Jack Nicholson, il ghigno senza tempo di un Mito immortale
Jack Nicholson, il ghigno senza tempo di un Mito immortale
Tonino Guerra, un David alla carriera
Tonino Guerra, un David alla carriera
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni