14 Marzo 2015
22:20

“French Connection”, Jean Dujardin magistrato contro il contrabbando di droga

Jean Dujardin è il magistrato Pierre Michel che si lancerà in una vera e propria guerra per smantellare la più grande operazione di contrabbando della storia, la “French Connection”.
A cura di Ciro Brandi

Ecco un film che farà la felicità degli amanti dei film gangster. Il titolo è “French Connection” (“Le France”) ed è diretto e co-scritto da Cédric Jimenez. La pellicola è girata interamente in 35mm ed è ispirata ad eventi reali e ha come protagonista assoluto l’attore francese, nonché premio Oscar per lo straordinario “The Artist”, Jean Dujardin. L’attore è nei panni del magistrato Pierre Michel che si lancerà in una vera e propria guerra per smantellare la più grande operazione di contrabbando della storia, la “French Connection”, appunto. La posta in gioco sarà altissima e il magistrato dovrà decidere se andare avanti o difendere la sua famiglia, anche perché il cattivone di turno, il bravissimo Gilles Lellouche, non ha alcuna intenzione di mollare. Costato 26 milioni di dollari, il film è un ottimo mix tra film polizieschi degli anni ’70 e scene alla “007”, con un Dujardin veramente in gran forma. La pellicola sarà nelle nostre sale a partire dal 26 marzo.

La trama

Marsiglia degli anni 70. Pierre Michel, giovane magistrato arrivato da Metz, città del nord della Francia, accompagnato da sua moglie e dai figli, viene incaricato di occuparsi della cosiddetta French Connection, organizzazione mafiosa dedita al contrabbando mondiale dell'eroina. Nonostante gli avvertimenti, il giudice decide di portare avanti la sua crociata solitaria contro Gaëtan Zampa, figura emblematica e padrino intoccabile della mafia marsigliese. Capirà ben presto che per ottenere dei risultati concreti deve cambiare il suo metodo di lavoro.

Il cast

Il cast completo è composto da: Jean Dujardin (Pierre Michel), Gilles Lellouche (Gaëtan "Tany" Zampa), Céline Sallette (Jacqueline Michel), Mélanie Doutey (Christiane Zampa), Guillaume Gouix (José Alvarez), Benoît Magimel (Le Fou), Bruno Todeschini  (Le Banquier), Moussa Maaskri (Franky Manzoni), Féodor Atkine (Gaston Deferre), Pierre Lopez  (Jean Paci), Éric Collado (Robert), Cyril Lecomte (Marco Da Costa), Jean-Pierre Sanchez (Fabrizio Mandonato), Georges Neri (Charles Peretti).

CineMust: i film da non perdere in uscita il 26 marzo
CineMust: i film da non perdere in uscita il 26 marzo
"Laura Antonelli ha fatto cose stupide, con Belmondo 8 anni di droga"
Mafia connection - I narcos albanesi
Mafia connection - I narcos albanesi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni