f

Tra i film d'animazione della Disney, uno di quelli che ha riscosso maggiore successo è stato FrozenIl regno di ghiaccio, con protagoniste le due sorelle, Elsa ed Anna, che combattono contro la malvagità e la prevaricazione di un mondo che soggiace ad un'ideologia completamente maschilista. Il sequel del film d'animazione, dal titolo Frozen 2-Il segreto di Arendelle arriverà il 12 dicembre nelle sale italiane e già il primo trailer, diffuso a febbraio, ha raggiunto un numero elevatissimo di visualizzazioni, ma la storia

La forza dell'amore, ma non solo quello romantico

Frozen non è mai stato un film d'animazione come tutti gli altri, non è il racconto della favola canonica, sebbene ne ricalchi a grandi linee la trama. Ci sono i buoni e ci sono i cattivi, ci sono delle sfide da superare, ci sono gli aiutanti e coloro che ostacolano la riuscita delle imprese, e poi c'è l'amore. Ma l'amore che abbiamo visto nascere in Frozen è un amore che supera le apparenze, che si nutre di differenze, di condivisione, di gesti, è un sentimento che va scoperto e alimentato senza sosta, come una fiamma tra i ghiacci. Però la vera potenza trasmessa da questo film d'animazione, non è solo quella descritta da due individui estranei, quello che si può definire come l'amore romantico, no, la vera forza si nasconde nell'amore tra due sorelle, un legame che supera qualsiasi altro trasporto, che spezza incantesimi, che porta di nuovo alla vita.

Elsa e Anna supereroine

Ecco Elsa e Anna non sono semplici principesse e volendo cavalcare un'ondata femminista, come dichiara la voce originale di Elsa, Idina Menzel, al magazine Hollywood Reporter, Frozen 2 sarà un film di supereroine. "Si tratta di un film davvero in stile girl power e con dei personaggi tosti, quasi in stile supereroine. Sono due sorelle realmente forti ed è entusiasmante. La musica, poi, è meravigliosa" commenta la cantante. Inoltre si trova a paragonare Elsa al personaggio di Elphaba che ha interpretato nel musical Wicked, in scena a Broadway e aggiunge:"Elsa ed Elphaba sono entrambe delle giovani donne che hanno paura del loro incredibile potere e poi imparano a gestirlo" svelando qualche piccola anticipazione sul fatto che, come accadeva già nel primo film, Elsa potrebbe essere ancora incerta sulle modalità con cui gestire il suo potere. Ecco, quale dichiarazione può essere più vicina alla concezione che ogni donna può avere di se stessa, dotata di una forza immensa difficile da maneggiare, perché capace di distruggere, cambiare, innalzare tutto ciò che la circonda. Dovremo aspettare il 12 dicembre per poter assistere alle nuove avventure di Elsa e Anna le cui voci saranno nuovamente quelle di Serena Autieri e Serena Rossi, che condivideranno la sala di montaggio con Enrico Brignano nel ruolo di Olaf e poi Paolo De Santis.