La commediaFuga di cervelli” segna l’esordio alla regia dell’attore comico Paolo Ruffini, star dei cinepanettoni degli ultimi anni e conduttore di “Colorado", su Italia 1. Ruffini – che ha scritto anche la sceneggiatura con Guido Chiesa e Giovanni Bignetti – ha radunato una banda di sgangherati personaggi della tv e li ha portati a Torino a girare, come fossero in gita scolastica, quest' esilatante commedia, remake di “Fuga de cerebros”, del 2009, del regista spagnolo Fernando González Molina, che ottenne il premio del pubblico al Festival di Malaga, anche se in patria non mancarono aspre critiche contro la sceneggiatura superficiale e le performances poco convincenti degli attori. Per dare il nostro giudizio, conviene comunque aspettare la versione italiana che sarà nelle nostre sale a partire dal 21 novembre.

La trama

Emilio è un ragazzo timido e impacciato che sin da quando era piccolo è innamorato della bellissima Nadia, ma non ha mai avuto il coraggio di confessarle i propri sentimenti. Quando, però, Nadia parte per studiare ad Oxford e lui rischia di perderla per sempre, decide di seguirla in compagnia degli amici Alfredo, un ragazzo cieco e suo migliore amico, Lebowsky, un venditore di granite e marijuana ma nonchè hacker provetto, Frank, intellettuale e gay non dichiarato e Alonso, costretto su una sedia a rotelle, malato compulsivo di sesso e maniaco delle tecniche di difesa personale. Una volta arrivati in Inghilterra, il gruppo di insoliti amici riuscirà ad essere ammesso all'università, dove vivrà una serie di demenziali ed esilaranti avventure.

Il cast

Il cast è composto da: Paolo Ruffini (Alfredo), Luca Peracino (Emilio), Andrea Pisani (Alonso), Guglielmo Scilla (Lebowsky), Frank Matano (Franco), Olga Kent (Nadia), Giulia Ottonello (Karen) e Niccolò Senni (Chamberlain).