Mentre proseguono le indagini per stabilire quali siano state le dinamiche della morte di Giuliano Gemma e accertare il coinvolgimento di un motociclista nell'incidente, sulla scomparsa dell'attore interviene anche sua figlia Vera Gemma, che in una dichiarazione all'Ansa ricorda con affetto gli ultimi giorni trascorsi con il padre a New York, in occasione della presentazione del film di sua sorella Giuliana. Una riunione familiare che Vera non avrebbe potuto immaginare come l'ultima, ma che invece si è rivelata tale a pochi giorni dalla morte del padre. In quell'occasione l'attore ha avuto modo incontrare anche Quentin Tarantino, con il regista c'era una stima reciproca. La figlia di Gemma dichiara:

Gli ultimi giorni passati con mio padre, a Los Angeles, sono stati molto felici. Era venuto alla presentazione del documentario che mia sorella Giuliana ed io abbiamo realizzato su di lui. Quentin Tarantino lo ha abbracciato e voluto sul red carpet. Era contentissimo.

Un'altra testimonianza della serenità dell'attore 75enne prima di morire, così come già si evince dalle parole della moglie Daniela Baba che ha raccontato con amore e disperazione gli ultimi giorni insieme a lui prima della tragedia. Per i suoi affetti il rammarico di un addio arrivato troppo presto e senza preavviso, quando tutti avrebbero voluto dirgli ancora tante cose. La camera ardente per Gemma verrà allestita domenica, mentre i funerali si terranno a Roma lunedì prossimo nella chiesa Santa Maria dei Miracoli.