13 Marzo 2018
22:56

“Gualtiero Marchesi – The Great Italian”: il documentario di Maurizio Gigola sul grande chef

Il regista Maurizio Gigola porta nelle sale quest’atteso documentario sullo chef che ha fondato la nuova cucina italiana rendendola un’opera d’arte ammirata in tutto il mondo. Il docufilm ripercorre la sua vita e il pensiero partendo dagli anni ’30 fino ad ottenere le tre stelle Michelin, nel 1985. Tutto questo è condito da testimonianze eccellenti di colleghi e ristoratori di vari paesi del mondo.
A cura di Ciro Brandi

Il 20 e 21 marzo, il regista Maurizio Gigola porta nelle sale “Gualtiero Marchesi – The Great Italian”, straordinario documentario sullo chef che ha fondato la nuova cucina italiana rendendola un’opera d’arte ammirata in tutto il mondo. Marchesi è scomparso lo scorso 26 dicembre e questo atteso docufilm è un grandioso omaggio per celebrare la sua indelebile impronta che resterà intatta per sempre.

La storia di Marchesi dagli anni ’30 in poi

Con il docufilm “Gualtiero Marchesi – The Great Italian”, presentato in anteprima all’ultima edizione del Festival del Cinema di Cannes, Gigola ripercorre la vita e il pensiero dell'uomo che ha rivoluzionato la nostra cucina, portandola ai vertici della gastronomia internazionale. Una vita che parte dagli anni '30, quelli dell'Albergo Mercato di Milano gestito dalla sua famiglia e delle fughe a San Zenone, suo luogo di origine, e poi gli anni in giro per il mondo, in particolare in Francia, nel periodo del suo apprendistato. Infine, il ritorno a Milano negli anni '70 e la nascita del suo leggendario ristorante, in via Bonvesin de la Riva, il primo nel nostro Paese ad ottenere nel 1985, le tre stelle Michelin.

Le testimonianze eccellenti

L’opera, distribuita da Twelve Entertainment, grazie a una produzione anglo-italiana firmata Food & Media International, in collaborazione con la Fondazione Gualtiero Marchesi, vede anche la partecipazione dello stesso chef ma ci sono tantissime testimonianze di tutti i personaggi più importanti che Marchesi ha incontrato durante la sua intensa vita: i cuochi francesi Pierre e Michel Troisgros, Alain Ducasse, Marc Haeberlin e Yannick Alleno; gli italiani Davide Oldani, Andrea Berton, Massimo Bottura, Simone Cantafio, Daniel Canzian, Carlo Cracco, Enrico Crippa e Alfio Ghezzi ma anche tante altre personalità di spicco legate al mondo immenso della ristorazione del nostro Paese. La colonna sonora del docufilm è stata composta dal talentuoso violoncellista Giovanni Sollima mentre lo stesso Gigola si è occupato della sceneggiatura, con la collaborazione di Donatello Alunni Pierucci. Un evento da non perdere.

Curiosità “Io & Marilyn”: Pieraccioni si chiama Gualtiero Marchesi, come il compianto chef
Curiosità “Io & Marilyn”: Pieraccioni si chiama Gualtiero Marchesi, come il compianto chef
“Natale da chef”: il cinepanettone di Neri Parenti con Massimo Boldi
“Natale da chef”: il cinepanettone di Neri Parenti con Massimo Boldi
Natale da chef: il trailer
Natale da chef: il trailer
20.821 di CineMust
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni