132 CONDIVISIONI
19 Luglio 2013
20:31

Haley Joel Osment: il bimbo prodigio de “Il sesto senso” dimenticato da Hollywood

Il piccolo attore che fece emozionare – e spaventare – mezzo mondo con la sua straordinaria interpretazione nel famoso film di M. Night Shyamalan, oggi ha 25 anni e la sua carriera, purtroppo, non è mai decollata. Dopo un periodo piuttosto buio, adesso è pronto a rinascere, ma Hollywood si ricorderà di lui?
A cura di Ciro Brandi
132 CONDIVISIONI

Era il 1999. Il piccolo Haley Joel Osment, allora appena undicenne, sbancava il botteghino con il film “Il sesto senso”, di M. Night Shyamalan, al fianco di Bruce Willis. Nel 2000 vinse un Saturn Award e fu nominato addirittura all’Oscar per la straordinaria interpretazione del bimbo che “vedeva la gente morta”. Alle spalle , il piccolo Haley Joel aveva già alcune apparizioni in film di successo come “Forrest Gump” (era il figlio di Tom Hanks) e nelle serie televisive “Walker Texas Ranger” e “Ally McBeal”. Steven Spielberg lo volle per “A.I. – Intelligenza Artificiale”, nel 2001, e anche lì il giovanissimo attore dimostrò di avere un talento innato per la recitazione. Successivamente ha preso parte a film di minor impatto come “Secondhand Lions”,  “Un sogno per domani” con Kevin Spacey, “Bogus – L’amico immaginario” e “Montana Amazon”, del 2009. Nel frattempo, ha alternato l’attività di attore con quella di doppiatore, ma da anni Hollywood sembra essersi dimenticata di lui, non affidandogli più alcun ruolo di rilievo in film di un certo spessore o in grandi produzioni.

 

E’ vero che anche le vicissitudini della vita privata non l’hanno di certo aiutato. Nel luglio del 2006, infatti, l’attore ebbe un incidente stradale che lo costrinse a letto per molto tempo. Nell’ottobre dello stesso anno, fu ritenuto colpevole del reato di guida in stato di ebbrezza e possesso di marijuana. Fu condannato a 3 anni di libertà condizionata e a 60 ore in un programma di riabilitazione per alcolisti. Una volta ripresosi, il suo agente si è messo in contatto con le maggiori case di produzione americane e, infatti, in USA è prevista l’uscita di una sua nuova pellicola, il thriller “I’ll follow you down”, di cui però non è stata ancora definitia alcuna data di distribuzione. Speriamo solo che Hollywood non perda di vista i suoi veri talenti, sarebbe un grave errore, visto che ultimamente stiamo vedendo essenzialmente pellicole con belloni e bellone che dal punto di vista qualitativo lasciano alquanto a desiderare.

132 CONDIVISIONI
Bimbo prodigio di 3 anni, è già un campione a biliardo
Bimbo prodigio di 3 anni, è già un campione a biliardo
11.679 di CronacheMarziane
Morte James Caan, il ricordo di Al Pacino e Robert De Niro: il cordoglio di Hollywood
Morte James Caan, il ricordo di Al Pacino e Robert De Niro: il cordoglio di Hollywood
Mika stuzzica Andrea Delogu e Stefano De Martino:
Mika stuzzica Andrea Delogu e Stefano De Martino: "Siete una bella coppia, nel senso romantico"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni