Michael Haneke, il premio Oscar austriaco per il commovente “Amour”, del 2012, sbarca al cinema con “Happy End”, film drammatico con protagonisti gli straordinari Jean-Louis Trintignant e Isabelle Huppert. Il regista, stavolta, racconta la storia della famiglia altoborghese dei Laurent, di Calais, i cui componenti faticano a trovare lo stesso sentiero e che, ormai, hanno perso qualsiasi valore, dopo che il capofamiglia è costretto sulla sedia a rotelle e non può più occuparsi dell’azienda. I Laurent sono, diventati, quindi, il riflesso di una società egoista e infelice, anaffettiva e cinica. L’impronta di Haneke è inconfondibile anche in questa pellicola e il regista ha voluto, infatti, curare anche la sceneggiatura. Accanto ai due protagonisti principali ha voluto anche Toby Jones, Anne Laurent e Matthieu Kassovitz e, dopo il passaggio al Festival di Cannes, “Happy End”, titolo chiaramente ossimorico, sarà nei nostri cinema a partire dal prossimo 30 novembre.

La trama

Haneke racconta la storia di una famiglia dell'alta borghesia di Calais. Il padre Georges, costretto sulla sedia a rotelle, è il fondatore di una grande azienda, guidata ora da sua figlia Anne e da suo nipote. I due si troveranno a dover risolvere il problema di un grave incidente che ha causato una vittima. Allo stesso tempo, il fratello di lei, Thomas, si è risposato e ha problemi con la figlia di primo letto che viene a vivere con lui dopo che la madre è stata ricoverata e che farà da capro espiatorio di tutti i problemi della famiglia.

Il cast

Gli attori che formano il cast sono: Jean-Louis Trintignant (Georges Laurent), Isabelle Huppert (Anne Laurent), Toby Jones (Lawrence Bradshaw), Anne Laurent (Lawrence Bradshaw), Mathieu Kassovitz (Thomas Laurent), Loubna Abidar, Fantine Harduin (Eve Laurent), Franz Rogowski (Pierre Laurent), Laura Verlinden (Anais), Aurelia Petit (Nathalie), Hille Perl, Hassam Ghancy (Rachid)Nabiha Akkari (Jamila9, Joud Geistlich (Selin) e Philippe du Janerand (Barin).

Le curiosità sul film che dovete sapere sul film

1. Il film è stato selezionato per rappresentare l'Austria ai premi Oscar 2018 nella categoria Oscar al Miglior film in lingua straniera.

2. Jean-Louis Trintignat è in “pensione” dal 2003, ma il grandissimo attore ha dichiarato che è sempre pronto a tornare sulle scene quando a chiamarlo è il suo amico Haneke.

3. Proprio come in “Amour”, anche in “Happy End” Trintignant e la Huppert sono padre e figlia.