harry potter

Meraviglia delle meraviglie! Come previsto, anche in Italia il maghetto più acclamato del pianeta sbanca i botteghini nazionali. Dopo aver esordito negli States incassando 92 milioni di dollari soltanto nel primo giorno di programmazione (20 in più rispetto a “New Moon” e quasi il doppio rispetto a “il cavaliere oscuro”) ed essere passato alla storia per aver superato i 100 milioni di dollari nei primi due giorni di programmazione, “Harry Potter e i doni della morte – Parte II”, ultimo capitolo della saga cinematografica tratta dai romanzi della scrittrice J.K. Rowling, fa scalpore anche nel nostro paese, arrivando ad un incasso di partenza da urlo (anche se inferiore a quello dell’inarrivabile Checco Zalone di “Che bella giornata” con 18,6 milioni) di 10,5 milioni di euro nei primi cinque giorni di proiezione.

Al secondo posto del box office italiano scendono i robot di Michael Bay, che, dimezzando gli introiti settimanali, incassano, questo weekend, 500mila euro, totalizzando nel complesso 7,4 milioni di euro. Il film ha raggiunto un incredibile successo anche senza la conturbante presenza di Megan Fox, licenziata in tronco da Michael Bay e da Steven Spielberg dopo un infelice commento riferito al nazismo e rimpiazzata dalla supermodella Rosie Huntington – Whiteley.

Al terzo posto, di poco in calo, “Cars 2”, che racimolando altri 456mila euro arriva a un totale di nove milioni di euro, film di animazione, questo, firmato dall’invincibile coppia Disney Pixar e dal simpaticissimo doppiaggio, eseguito, per la versione in lingua italiana, da attori del calibro di Sophia Loren.

La frizzante commedia del regista Nicolas Cuche “La chance de ma vie”, alias “Per sfortuna che ci sei”, si piazza, in apertura, al quarto posto con 218 mila euro di incasso.  A bocca (quasi) asciutta, invece,  “I guardiani del destino” di George Nolfi, con Matt Damon ed Emily Blunt, che scendono vertiginosamente in picchiata verso il sesto posto con 63.345 euro questo weekend, per un totale di 1.834.924 di euro.