Ari Aster, apprezzato regista del bellissimo horror “Hereditary – Le radici del male”, torna nelle sale con un altro angosciante lungometraggio che terrà incollati gli spettatori alle poltrone dal primo all’ultimo minuto. Si tratta di “Midsommar – Il villaggio dei dannati” e racconta la storia della coppia formata da Dani (Florence Pugh) e Christian (Jack Reynor) che, dopo una tremenda tragedia che ha visto morire tutta la famiglia di lei, decide di partire con alcuni amici per un viaggio in Svezia. Il gruppo giunge in un piccolo villaggio dove si svolge un Festival leggendario. Purtroppo, i giovani non sanno che quella che doveva essere una spensierata vacanza si trasformerà nel loro peggiore incubo.

Aster, autore anche della sceneggiatura, ha dichiarato quanto segue:

L'immagine iniziale che ha catalizzato “Midsommar” implicava il rogo sacrificale di un tempio. Mi sono emozionato all'idea di inserire il film in un nuovo scenario, dando una svolta operistica a quella sorta di finale catartico che si vede di solito nei film, sai, quando la protagonista abbandonata brucia la scatola contenente tutti gli oggetti raccolti nel corso della relazione da cui si è finalmente liberata.

La direzione della fotografia è stata affidata a Pawel Pogorzelski invece il montaggio è opera di Lucian Johnston. Le scenografie e i costumi sono di Henrik Svensson e Andrea Flesch invece gli effetti speciali sono una creazione di Gabor Kiszelly e Gergely Takacs. Le musiche sono state composte dal gruppo The Haxan Cloak. “Midsommar – Il villaggio dei dannati” sarà distribuito nelle nostre sale da Eagle Pictures a partire dal prossimo 25 luglio.

La trama

Dopo la morte dei suoi genitori, la giovane Dani decide di partire per un viaggio in giro per la Svezia con il fidanzato Christian e i suoi amici. Il gruppo giunge in un piccolo e misterioso villaggio dove ogni 90 anni, in piena estate, si svolge un Festival leggendario.  Purtroppo, Dani e gli amici non sanno che quella che doveva essere una semplice e spensierata vacanza si trasformerà nel loro peggiore incubo.

Il cast

Florence Pugh (Dani Ardor) ha già girato “The Falling”(2014), “Lady Macbeth”(2016) e “L’uomo sul treno – The Commuter”(2018) mentre Jack Reynor (Christian Hughes) lo abbiamo visto in “Transformers 4”(2014) e “Detroit”(2017). Gli altri attori che fanno parte del cast sono: William Jackson Harper (Josh), Vilhelm Blomgran (Pelle), Archie Madekwe (Simon), Ellora Torchia (Connie), Hampus Hallberg (Ingemar), Bjorn Andrésen (Dan), Lars Varinger (Sten) e Will Poulter (Mark).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Ari Aster, per il tocco horror folk scandinavo, si è lasciato ispirare da film come “Narciso nero”(1947), “E’ difficile essere un dio”(2013), “Macbeth”(1971) e “Tess”(1979).

2. In USA, il film è stato vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da un adulto per scene di violenza, uso di stupefacenti e linguaggio scurrile.

3. Il regista ha dichiarato che il montaggio finale della pellicola è stato tagliato di circa 80 minuti ma sta lavorando ad una versione director’s cut che avrà 30 minuti in più rispetto al film che vedremo nelle sale.