Il 24 novembre compie 50 anni e, ultimamente, il pubblico italiano lo sta apprezzando ancora di più grazie al “Grande Fratello VIP”, dove sta avendo modo di farsi conoscere a 360 gradi. Lorenzo Flaherty ha conquistato milioni di spettatori, soprattutto a fiction di successo come “Incantesimo” e “R.I.S. – Delitti imperfetti”, ma nella sua quasi trentennale carriera, ha girato anche 20 pellicole per il grande schermo, esordendo col grande Lamberto Bava, fino ad essere il protagonista de “Il ragioniere della mafia”(2012), diretto da Federico Rizzo.

L'esordio in "Demoni 2" di Lamberto Bava.

L’attore è nato a Roma da papà italiano e mamma irlandese e la passione per la recitazione è nata quando era giovanissimo. Già nel 1986, Flaherty esordisce nell’horror di Lamberto Bava “Demoni 2… L’incubo ritorna”, seguito da “Sicilian Connection”(1987), diretto da Tonino Valerii. Nel 1988, invece, è sul set di “Appuntamento a Liverpool”, per la regia di Marco Tullio Giordana e di “Ciao ma’…”, di Giandomenico Curi.  Nel 1989, è in televisione con “Aquile”, di Antonio Bido e Nini Salerno e “Oceano”, per la regia di Ruggero Deodato mentre al cinema lo vedremo nel film “In nome del popolo sovrano”(1990), di Luigi Magni, con Alberto Sordi e Nino Manfredi e “Voci dal profondo”(1991), di Lucio Fulci.

"Festival" di Avati e "La dottoressa Giò" con Barbara D'Urso.

Jeannot Szwarc lo vorrà per la miniserie “La montagna di diamanti”(1991) a cui seguiranno “Passioni”(1993), di Fabrizio Costa; “Delitti privati”(1993), diretta da Sergio Martino e “Piazza di Spagna”(1993), per la regia di Florestano Vancini. Nel 1996, è in “Festival”, di Pupi Avati mentre l’anno dopo gira “Farfalle”, di Roberto Palmerini e “Porzus”, per la regia di Renzo Martinelli. Nello stesso anno, è in tv con Barbara D’Urso nella fiction “La dottoressa Giò” e in “Un posto al sole” e in seguito girerà anche le miniserie “Angelo nero”(1998), “Il cuore e la spada”(1998) e “Tre stelle”(1999). Al cinema sarà in “Pazzo d’amore”(1999), diretto da Mariano Laurenti; “Il conte di Melissa”(2000), per la regia di Maurizio Anania; “La donna del delitto”(2000), diretto da Corrado Colombo.

"Distretto di polizia", "Incantesimo" e "R.I.S."

Nel 2000, inizia la sua avventura televisiva nei panni dell’ispettore Walter Manrico in “Distretto di polizia” e nel 2002, sarà l’avvocato Andrea Bini in “Incantesimo 5”. Salvatore Samperi lo vorrà nel film tv “Madame”(2004) e Paolo Poeti in “Amiche”(2004) mentre dal 2005 al 2009 sarà nei panni del Capitano Riccardo Venturi in “R.I.S. – Delitti imperfetti”, che riscuoterà un successo di pubblico incredibile, regalandogli una fama enorme. Successivamente, lo vedremo nei film tv “Io ti assolvo”(2008), di Monica Vullo;  “Il mistero del lago”(2009), di Marco Serafini e nelle serie “Tutti per Bruno”(2010), di Francesco Vicario; “Le due facce dell’amore”(2010), di Monica Vullo e “Al di là del lago”(2011), per la regia di Stefano Reali.

Gli ultimi film e il "Grande Fratello VIP"

Nel 2012, è al cinema con i film “Quando il sole sorgerà”, diretto da Andrea Manicone e nel 2013 è il protagonista de “Il ragioniere della mafia”, per la regia di Federico Rizzo. Nello stesso anno, Flaherty partecipa a “Ballando con le Stelle” piazzandosi al quarto posto mentre nel 2014 è nei panni di Giovanni Borghi nella miniserie “Mister Ignis – L’operaio che fondò un impero”. Dal settembre scorso, è uno dei concorrenti del “Grande Fratello VIP” e vedremo se i suoi fan riusciranno a farlo trionfare sbaragliando la concorrenza degli altri inquilini famosi.