video suggerito
video suggerito

I 50 anni di Raz Degan tra spot cult, cinema e la vittoria all’Isola dei Famosi

Negli anni ’90, la pubblicità di un amaro lo ha fatto conoscere al pubblico italiano e, da quel momento, la sua carriera ha spiccato il volo. Raz Degan compie 50 anni il 25 agosto e, oltre alla moda e alle pubblicità, ha girato 10 film per il grande schermo e si è cimentato come come conduttore tv e regista. Nel 2017, ha vinto la 12esima edizione dell’Isola dei Famosi, riconquistando il cuore delle sue fan.
A cura di Ciro Brandi
33 CONDIVISIONI
Immagine

Tutto è partito dalla pubblicità di un noto amaro in cui, con capelli lunghi e giacca a righe, diceva semplicemente “Sono fatti miei”. Da quel momento, la sua carriera da modello è esplosa e l’ha portato anche a lavorare nel cinema con grandissimi registi. Raz Degan, il 25 agosto, compie 50 anni e, oltre ad essere stato uno dei modelli più richiesti degli anni ’90, ha preso parte a 10 pellicole, alla miniserie “Sorellina e il principe del sogno”, si è cimentato come conduttore tv e regista e, nel  2017, ha vinto la 12esima edizione de “L’Isola dei Famosi”, condotta da Alessia Marcuzzi.

Lo spot cult e l’esordio al cinema con Robert Altman

Degan è nato nel kibbutz Sde Nehemia e, dopo aver prestato per alcuni anni il servizio militare, inizia a fare il modello girando tutto il mondo e comparendo sulle copertine dei più prestigiosi mensili di moda. Presto, la sua avvenenza lo porta a lavorare anche in televisione, in alcuni spot, ma il più famoso è quello dell’amaro Jagermeister in cui pronuncia la famosa frase – che lo “perseguiterà” per tutta la sua carriera – “Sono fatti miei”.  Nel 1994, esordisce al cinema con Robert Altman con un cameo nel film “Prêt-à-Porter” mentre nel 1996, Carlo Vanzina lo vuole come protagonista del thriller “Squillo”, dove veste i panni dell’ispettore Tony Messina. Nello stesso anno, è nei panni del bel Principe Demian in “Sorellina e il principe del sogno”. In seguito, prende parte ai film “Coppia omicida”(1998), di Claudio Fragasso; “Titus”(1999), diretto da Julie Taymore  “Giravolte”(2001), per la regia di Carola Spadoni.

“Alexander” e “I Centochiodi”

Nel 2004, Degan esordisce alla regia col corto “Italian Agenda” ed è Dario III nel kolossal “Alexander”, di Oliver Stone, dove recita accanto a Colin Farrell e Angelina Jolie. Il maestro Ermanno Olmi, invece, gli affida la parte del protagonista del suo “I Centochiodi”, uscito nel 2007. Nel frattempo, prosegue a gonfie vele la sua storia d’amore con la showgirl Paola Barale, iniziata nel 2001, e con la quale gira il docu-reality “Film privato”, andato in onda su Italia 1. Nel 2008, torna al cinema con “Albakiara – Il film”, di Stefano Salvati e, l’anno dopo, è Alberto da Giussano nel film “Barbarossa”, per la regia di Renzo Martinelli. Nel 2010, invece, partecipa come concorrente a “Ballando con le Stelle” e conduce la trasmissione “Mistero”.

“Raz & The Tribe” e la vittoria all’Isola dei Famosi

Gli ultimi film a cui ha preso parte sono stati il thriller “Special Forces – Liberate l’ostaggio”(2011), diretto da Stéphane Rybojad e “Omamamia”, di Tomy Wigand e inedito in Italia. Nel 2016, torna dietro la macchina da presa per il documentario “The Last Shaman” e, nel 2017, lo ritroviamo su “L’Isola dei Famosi”, condotta da Alessia Marcuzzi, dove riuscirà ad imporsi sugli altri concorrenti, portando a casa la vittoria. Nello scorso mese di giugno, lo abbiamo visto nel programma “Raz & The Tribe”, su Sky Atlantic, dove Degan si è recato alla scoperta di luoghi, realtà e tribù sconosciute accompagnato da ospiti d’eccezione come Asia Argento, Piero Pelù e Luca Argentero.

33 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views