La maledizione di Dirty Dancing ha colpito anche la Borscht Belt, la cintura di attrazioni e strutture luxury dove si ambientavano le avventure di Baby e Johnny, gli indimenticabili Jennifer Grey e Patrick Swayze. Come è noto, il grande successo del film non ha per niente portato bene alle vite che lo hanno popolato, dalla morte precoce dello stesso Swayze all'assassinio di una delle ballerine professioniste, più altri attori e tecnici morti prematuramente ed in circostanze tragiche. Anche le strutture non se la sono passata bene, quindi, a partire dal Kutsher Hotel, demolito ed oggi tramutato in un centro benessere. Il resto è uno scenario fantasma, dello sfarzo e del lusso di un tempo ne è rimasto solo lo scheletro come documentato dalle foto di alcuni artisti che hanno pubblicato lo scempio su Flickr.

Tutto il mondo è paese verrebbe da dire nel guardare lo stato in cui si trova quello che un tempo era il resorts più bello delle contee di Sullivan e Ulster: gli sprechi impossibili ci sono anche negli Usa, non solo in Italia, e questo potrebbe quasi essere un lavoro per gli inviati di "Striscia".

La maledizione del film

Non è andata molto bene alla vite coinvolte nel film. Un esempio su tutti è stata la carriera di Jennifer Grey, l’attrice protagonista nel ruolo di “Baby”, che pareva dovesse spaccare il mondo, eppure proprio il film che l'ha lanciata non ha portato bene alla sua carriera. Lo stesso Patrick Swayze subì una battuta d'arresto negli anni successivi e riprese a volare al cinema solo grazie a "Ghost – Fantasma". Il prezzo da pagare per un successo da 300 milioni di dollari in tutto al mondo, a fronte di un budget iniziale irrisorio, è stato successivamente molto alto dato che la casa di produzione, la Vestron Video, finì rapidamente in bancarotta collezionando una serie di insuccessi dietro l'altro.

E ancora Max Cantor, attore che interpretava il ruolo di Robbie Gould, abbandonò ben presto la carriera di attore e si dedicò a quella di scrittore: morì nel 1991 di overdose. Il regista del film, Emile Ardolino morì di Aids nel 1993 e con la morte del grande e indimenticato Swayze, la maledizione si è così completata.