Dopo il successo ottenuto al cinema con il film “Me contro Te – La vendetta del Signor S”, Luì e Sofì si preparano a sbarcare sulle maggiori piattaforme digitali. Il film del duo di vlogger più amati dai giovanissimi italiani sarà disponibile per l’acquisto in digitale a partire da venerdì 1° maggio. Per l’occasione, Luigi Calagna e Sofia Scalia anticiperanno sul loro canale Youtube un’anteprima del film con i primi 10 minuti.

Le piattaforme digitali che distribuiscono il film

Il primo film dei Me contro Te sarà disponibile sulle piattaforme digitali Apple Tv, Youtube, Google Play, TIMvision, Chili, Rakuten TV, PlayStation Store, Microsoft Film & TV da domani e in noleggio su Sky Primafila, Infinity e VVVVID a partire dal 14 maggio. Me contro Te – La Vendetta del Signor S è il film che segna l’esordio al cinema dei vlogger Luì e Sofì, i più amati dai bambini con oltre 5 milioni di iscritti su Youtube. Gianluca Leuzzi firma la regia su un soggetto scritto da Emanuela Canonico, Andrea Boin, Luigi Calagna e Sofia Scalia.

La trama di Me contro Te – La vendetta del Signor S

Realizzato per rivolgersi a un target di giovanissimi – per lo più bambini fino a 10 anni – la trama del primo film dei Me contro Te riporta al centro l’antagonista storico di Luì e Sofì, il Signor S, che dopo avere inventato uno speciale slime che ha il potere di rubare la felicità ai bambini, rapisce i due blogger sostituendoli con due cloni robotizzati cui affida il compito di convincere il team trote – i giovani fan di Luì e Sofì – a votarlo perché conquisti il prestigioso Like Award. Il film ha una trama semplice e leggera, con un linguaggio immediato che permette ai più piccoli di ritrovare Luì e Sofì, questa volta sul grande schermo, con la stessa formula già sperimentata con successo su Youtube. Cambia la location, più capiente e sfaccettata per meglio adattarsi alla trasposizione cinematografica. Le caratteristiche comunicative, però, restano le classiche dei Me contro Te: gli slime, le challenge, nessuna volgarità e i due protagonisti che da soli reggono l’intero impianto del film.