Sono stati assegnati i Globi d'Oro, importanti premi cinematografici assegnati dai giornalisti della stampa estera accreditata nel nostro Paese. Vince come miglior film "Volevo nascondermi" di Giorgio Diritti, biografia del pittore Ligabue interpretato da Elio Germano, mentre a "Favolacce" dei fratelli D'Innocenzo sono spettati due premi, a regia e sceneggiatura. Si confermano dunque i due titoli italiani dell'anno in un periodo quasi a secco di uscite in sala, capaci di raccogliere i premi più importanti dalla Berlinale in avanti. Sono stati proclamati migliori attori Pierfrancesco Favino (per la mimetica interpretazione di Bettino Craxi in "Hammamet") e Valeria Bruni Tedeschi ("Aspromonte" di Mimmo Calopresti). "The New Pope" di Paolo Sorrentino ha invece vinto come miglior serie tv.

I Globi d'Oro consegnati nei cinema di Roma

La 60esima edizione dei Globi d'Oro è stata contraddistinta da una cerimonia molto particolare. I riconoscimenti sono stati infatti consegnati ai vincitori in alcune delle sale cinematografiche di Roma, ancora chiuse a causa della pandemia, nell'intento da parte della Stampa Estera di dare sostegno al settore cinematografico alle prese con quello che forse è il momento più difficile della sua storia.

Tutti i Globi d'Oro 2020

Miglior film Volevo nascondermi di Giorgio Diritti

Miglior attore Pierfrancesco Favino – Hammamet

Miglior attrice Valeria Bruni Tedeschi – Aspromonte 

Migliore regia Damiano e Fabio D’Innocenzo – Favolacce

Migliore sceneggiatura Damiano e Fabio D’Innocenzo – Favolacce

Miglior Commedia Tolo Tolo

Miglior Fotografia Matteo Cocco – Volevo nascondermi

Miglior Serie TV The New Pope

Miglior opera prima Picciridda di Paolo Licata 

Miglior Cortometraggio L’amore oltre il tempo

Miglior documentario Vulnerabile bellezza

Miglior Colonna Sonora  Pericle Odierna – Picciridda

Premio alla carriera a Sandra Milo

Globo come Giovane Promessa Virginia Apicella – Nevia

Gran Premio della Stampa Estera Carlo Poggioli