Guillermo del Toro e la giuria della 75esima edizione del Festival di Venezia hanno scelto come vincitore del Leone d’Oro il film "Roma" del pluripremiato regista messicano Alfonso Cuarón, rispettando quindi i pronostici di tutti i maggiori bookmakers. Yorgos Lanthimos, il suo concorrente più accanito e candidato alla vittoria del concorso, ha portato invece a casa il Gran Premio della Giuria per "La favorita". Il film “The Nightingale”, di Jennifer Kent, è stata a vera sorpresa della cerimonia finale perché ha portato a casa il Premio Marcello Mastroianni a un attore o attrice emergente andato a Baykali Ganambarr e il Premio Speciale della Giuria mentre Joel e Ethan Coen hanno vinto il Premio alla Migliore sceneggiatura per “La ballata di Buster Scruggs”.

Il Miglior attore e la Migliore attrice sono Willem Dafoe e Olivia Colman

La Coppa Volpi per la Migliore interpretazione maschile è andata al grandissimo Willem Dafoe per “At Eternity’s Gate”, diretto da Julian Schnabel, in cui il divo è nei panni di Vincent Van Gogh. Il film arriverà nelle nostre sale il 9 gennaio 2019 e la critica lo ha già osannato ampiamente al Lido. Il premio per la Migliore attrice femminile, invece, è stato attribuito alla straordinaria Olivia Colman, protagonista de “La favorita”, del regista Yorgos Lanthimos, che vanta un cast di sole stelle tra cui Emma Stone, Rachel Weisz e Nicholas Hoult.

"Roma", il film di Alfonso Cuarón premiato col Leone d'Oro

"Roma" è "una storia universale" ambientata a Città del Messico durante i primi anni '70. Ispirato alla vita di Alfonso Cuarón, il film ci porta nell'ambiente fisico ed emotivo di una famiglia della classe media tenuta in piedi dagli sforzi di una gentile governante (Yalitza Aparicio). Il cast è sensazionale, ma la vera star della pellicola è il mondo stesso e gli eventi improvvisi che cambiano la vita delle persone. Girato in un bianco e nero mozzafiato e caratterizzato da un'innovativa tecnica di sound design, "Roma" è il suo ennesimo capolavoro di cui sentiremo parlare a lungo e sicuramente anche ai prossimi Oscar.

I Premi principali

Leone d’Oro al Miglior Film

"Roma" di Alfonso Cuarón

Leone d’Argento per la Miglior regia

Jacques Audiard per "The Sisters Brothers"

Coppa Volpi per la Migliore interpretazione femminile

Olivia Colman per “La favorita”

Coppa Volpi per la Migliore interpretazione maschile

Willem Dafoe per “At Eternity’s Gate”

Premio Osella per la Migliore sceneggiatura

Joel e Ethan Coen per “La ballata di Buster Scruggs”

Premio Marcello Mastroianni a un attore o attrice emergente

Baykali Ganambarr per “The Nigthingale”

Gran Premio della Giuria

Yorgos Lanthimos per "La favorita"

Premio Speciale della Giuria

“The Nightingale” di Jennifer Kent

Sezione Orizzonti

Premio Orizzonti per il Miglior film

“Khraben Rahu”(“Manta Ray”) di Phuttiphong Aroonpheng

Premio Orizzonti per la Miglior regia

Emir Baigazin per “Ozon”

Premio Orizzonti per la Migliore sceneggiatura

Pema Tseden per “Jinpa”

Premio Speciale della Giuria Orizzonti

“Anons” di Mahmut Fazil Coşkun

Premio Orizzonti per il Miglior attore

Kais Nashif per “Tel Aviv On Fire”

Premio Orizzonti per la Migliore attrice

Natalya Kudryashova per “Tchelovek kotorij udivil vseht”

Premio Orizzonti per il Miglior cortometraggio

“Kado” di Aditya Ahmad

Premi alla carriera

Leone d’Oro alla carriera

David Cronenberg e Vanessa Redgrave

Premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker

Zhang Yimou

Premio Soundtrack Stars

“Capri-Revolution” di Mario Martone

Venice Virtual Reality Concorso

Migliore Esperienza VR

“Buddy VR” di Chuck Chae

Best VR Award

“Spheres” di Eliza McNitt

Miglior storia VR

“L’ile des morts” di Benjamin Nuel