26 Agosto 2013
16:54

Il chirurgo Hasnat Khan sentenzia: “Diana? Un film totalmente sbagliato”

Il cardiochirurgo anglo-pachistano che ebbe una storia d’amore con Lady D. ha rilasciato pesanti dichiarazioni sul biopic di prossima uscita, diretto da Oliver Hirschbiegel, definendolo frutto di gossip e inesattezze.
A cura di Ciro Brandi

Hasnat Khan, il cardiochirurgo anglo-pachistano che ebbe una storia d’amore con Lady Diana – e l’uomo che lei molto probabilmente voleva sposare – in un’intervista al Mail on Sunday ha rilasciato pesanti dichiarazioni sul biopic di Oliver Hirschbiegel. La pellicola, che uscirà nel nostro paese a partire dal 3 ottobre, vedrà la bravissima Naomi Watts nei panni della tormentata Principessa del Galles, ma Khan, solo dopo aver visto le prime immagini diffuse in rete, si è molto risentito e ha commentato in questo modo:

Quel film è basato solo su gossip e inesattezze. Il nostro rapporto non era assolutamente quello rappresentato nella pellicola. Io e Diana eravamo amici, e non il dottore e la Principessa. Tra di noi non c’era alcun tipo di gerarchia. Non c’è nulla di vero, si tratta di un film totalmente sbagliato e non intendo assolutamente vederlo.

Tuttavia, le parole di Khan non hanno in alcun modo sedato gli estimatori di Lady D.  C’è, infatti, una grandissima attesa per l’uscita di “Diana”, anche perché sarà il primo film che racconterà i suoi ultimi anni di vita, incluso il tragico incidente nel tunnel di Parigi che costò la vita a lei e al compagno Dody Al Fayed, il 31 agosto 1997. Il 5 settembre ci sarà una sontuosa anteprima a Londra e da lì vedremo cosa ne penserà la critica mondiale.

"Diana", Naomi Watts è bellissima ma la critica è spietata con il film
Nell'anniversario della morte di Diana, l'anteprima del film
Nell'anniversario della morte di Diana, l'anteprima del film "La storia segreta di Lady D."
4.912 di SimonaSaviano
Naomi Watts, protagonista di Diana:
Naomi Watts, protagonista di Diana: "La famiglia Reale teme questo film"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni