L'emergenza Coronavirus fa inevitabilmente spostare anche la cerimonia di premiazione della 65ª edizione dei David di Donatello. "A seguito delle recenti disposizioni governative", fa sapere il comunicato ufficiale, "l'Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello annuncia che sarà sospesa la cerimonia di assegnazione dei premi prevista per il prossimo 3 aprile. In accordo con Rai Uno, che l'Accademia del Cinema Italiano ringrazia per l'impegno e la disponibilità, è stata presa la decisione di rinviare l'evento al giorno venerdì 8 maggio, nel comune intento di mantenere la celebrazione del nostro cinema, senza perdere di vista l'evoluzione dell'emergenza sanitaria".

Gli effetti del Coronavirus sul cinema italiano

Dunque, la cerimonia di consegna dei premi si sposerà di circa un mese, nella speranza che per maggio l'emergenza Coronavirus sarà rientrata o per lo meno ridimensionata. La cerimonia andrà in onda su Rai1, con la conduzione di Carlo Conti. La misura decisa dall'Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello rientra nel pesante contraccolpo che sta subendo l'intero comparto cinematografico a causa dell'attuale situazione sanitaria. Tantissimi i Festival costretti ad annullare le proprie date previste per i mesi di marzo-aprile, mentre il box office delle sale cinematografiche ha segnato un crollo spaventoso prima della scelta definitiva di chiudere tutte le sale d'Italia.

Le nomination ai David di Donatello 2020

Intanto, sono già ufficiali le nomination ai David di Donatello 2020. In testa tra i film con più candidature troviamo "Il traditore" di Marco Bellocchio (18). Seguono "Il Primo Re" di Matteo Rovere e "Pinocchio" di Matteo Garrone, entrambi con 15 nomination, quindi "Martin Eden" di Pietro Marcello (11), "5 è il numero perfetto" di Igort (9) e "Suspiria" di Luca Guadagnino (6).