23 Ottobre 2017
23:22

“Il mio Godard”: Louis Garrel è nei panni del regista francese per Michel Hazanavicius

Il premio Oscar Michel Hazanavicius racconta la storia biografica del rapporto sentimentale tra l’attrice Anne Wiazemsky e il regista francese Jean-Luc Godard – oggi 87enne – durante la lavorazione del film “La cinese”. Quando la pellicola uscirà, Godard rimetterà in discussione tutte le sue idee e scelte.
A cura di Ciro Brandi

Finalmente arriva nelle nostre sale “Il mio Godard”, film del premio Oscar Michel Hazanavicius presentato in anteprime e in concorso all’ultimo Festival di Cannes. Il film è basato sulla biografia dell’attrice Anne Wiazemsky (venuta a mancare il 5 ottobre scorso), dal titolo “Un an après” e racconta proprio la storia biografica del suo rapporto sentimentale col grande regista francese Jean-Luc Godard – oggi 87enne – durante la lavorazione del film “La cinese”. Quando la pellicola uscirà, Godard rimetterà in discussione tutte le sue idee e scelte. Hazanavicius ha scritto anche la sceneggiatura dopo essere rimasto totalmente affascinato dalla biografia della Wiazemsky e, per i ruoli dei due protagonisti principali, ha subito pensato agli amatissimi Louis Garrel  (tremendamente somigliante, nel film, al vero regista) e Stacy Martin, affiancandogli Bérénice Bejo, Micha Lescot e Emmanuele Aita. “Il mio Godard” sarà nelle sale a partire dal 31 ottobre. Non perdetelo.

La trama

Parigi 1967. Jean-Luc Godard, il cineasta più in vista della sua generazione, gira “La cinese” con la donna che ama, Anne Wiazemsky, più giovane di lui di 20 anni. Sono felici, innamorati, affascinanti e si sposano. Ma quando il film esce, l'accoglienza che riceve porta Jean-Luc a rimettere profondamente in discussione le sue idee. Il Maggio '68 non fa che amplificare il processo e la crisi che scuote Jean-Luc lo trasformerà radicalmente: da cineasta star ad artista maoista fuori dal sistema, tanto incompreso quanto incomprensibile.

Il cast

Gli attori che formano il cast sono: Louis Garrel (Jean-Luc Godard), Stacy Martin (Anne Wiazemsky), Bérénice Bejo (Michèle Rosier), Micha Lescot (Jean-Pierre Bamberger), Grégory Gadebois (Michel Cournot) ed Emmanuele Aita (Marco Ferreri).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Il regista ha dichiarato che, prima di iniziare le riprese, ha mandato una lettera al vero Godard ma non ha ricevuto risposta. In seguito, gli ha fatto sapere che desiderava leggere la sceneggiatura e lui gliel'ha mandata, ma non ha avuto alcun riscontro. Allora, gli ha proposto di vedere il film ma Godard gli ha risposto che non ci teneva tramite il suo ufficio stampa.

2. Forse non tutti sanno che la bella Bérénice Bejo, nel film nei panni di Michèle Rosier, nelal vita reale è la moglie del regista Michel Hazanavicius. La coppia ha due figli, Lucien e Gloria.

3. Hazanavicius ha affermato di aver scoperto la biografia di Anne Wiazemsky quasi per caso. Doveva prendere un treno e si era dimenticato di portare un libro. In stazione, si è, quindi, imbattuto nel lavoro della Wiazemsky e l’ha letto tutto d'un fiato durante il tragitto, pensando subito di farne un film.

Laetitia Casta ha sposato Louis Garrel in gran segreto, cerimonia intima con 40 invitati
Laetitia Casta ha sposato Louis Garrel in gran segreto, cerimonia intima con 40 invitati
Le foto di Laetitia Casta e Louis Garrel
Le foto di Laetitia Casta e Louis Garrel
37.550 di Spettacolo Fanpage
"Non è Michele Placido l'uomo che molestò Asia Argento": l'assistente del regista fa chiarezza
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni