14 CONDIVISIONI

“Il paradiso non è un luogo dove andare”, la frase cult de Il Ciclone era di una ex di Pieraccioni

Rappresenta uno dei film cult del cinema Anni Novanta, oltre che un titolo iconico nella filmografia di Leonardo Pieraccioni, stiamo parlando de “Il Ciclone”. Il regista ha raccontato la genesi di una delle scene memorabili della pellicola, in cui la bellissima Lorena Forteza dice la frase: “Il paradiso non è un posto dove andare, ma una sensazione da vivere”. Questa stessa frase gli era stata detta da una sua ex e reputandola troppo bella, decise di introdurla nel film pur non essendo prevista.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Ilaria Costabile
14 CONDIVISIONI
Immagine

Tra i film che ricorderemo sempre con un sorriso stampato sul volto c'è sicuramente Il Ciclone. La pellicola che ha decretato il successo di Leonardo Pieraccioni e che ha regalato dei momenti esilaranti nella storia della commedia romantica all'italiana. Una delle scene che sicuramente è passata alla storia è quella in cui la bellissima Lorena Forteza, nel film Caterina, si rivolge ad un amico di Levante Quarini (Pieraccioni) parlandogli in spagnolo e dicendo una frase relativa al paradiso. In un post pubblicato su Instagram il regista ha rivelato che quella frase gli era stata detta da una sua ex fidanzata e lui, reputandola molto bella, decise di introdurla nel film.

Pieraccioni ha messo la frase della sua ex nel film

A raccontare l'aneddoto, anche piuttosto simpatico e se vogliamo romantico, è stato proprio il regista toscano con un post su Instagram dove ha spiegato la genesi di questa frase che è rimasta impressa nell'immaginario di molti spettatori. "Il paradiso non è un posto dove andare, ma una sensazione da vivere" dice urlando la bellissima Caterina, in risposta a quanto detto dall'amico dello scapestrato Levante, che aveva definito la Spagna un paradiso. E, quale frase migliore di questa, detta però sul finire di una storia d'amore da introdurre in un film? Questo è quanto ha pensato Pieraccioni che, quindi, racconta come è nata la famosa scena:

Tanti anni fa una fidanzata venne a trovarmi sul set del film che stavo girando. Eravamo in quel momento in cui non si capisce bene se la storia sta finendo o meno. Mi fece parlare tanto, mi guardava attenta, è evidente che voleva capire cosa pensassi di noi; poi fece un sorriso benevolo e dopo cena se ne andò. Mi lasciò un bigliettino, lo conservo ancora, c’era scritto: “El paraiso no es un lugar donde ir, sino una sensaciòn para vivir!”. Mi sembrò davvero una bella frase e anche se non era prevista nel copione la misi nel film che stavo girando.

Un cult che ha superato di vent'anni

Più di vent'anni fa, precisamente nel 1996, usciva nelle sale cinematografiche "Il Ciclone", uno dei film più amati di Leonardo Pieraccioni, in cui musica, risate e quel romanticismo un po' impacciato e favolistico ha fatto innamorare tutti gli italiani. La musica, il ballo, la bellezza delle sue protagoniste e certi gesti come l'iconico "piripì" rimarranno nel nostro immaginario. Il film fu così apprezzato che, quando arrivò nelle sale, incassò 75 miliardi di lire, confermandosi come uno dei più grandi successi del cinema Anni Novanta. Talmente la sua risonanza anche a distanza di anni che, l'ultimo video di Elodie, richiama proprio l'ambientazione del film e lei è molto simile alla protagonista.

14 CONDIVISIONI
Piripì, il tormentone de Il Ciclone con Leonardo Pieraccioni e Tosca D'Aquino
Piripì, il tormentone de Il Ciclone con Leonardo Pieraccioni e Tosca D'Aquino
Quante volte ho detto piripì: il nostro amore per Il Ciclone di Leonardo Pieraccioni
Quante volte ho detto piripì: il nostro amore per Il Ciclone di Leonardo Pieraccioni
Takagi e Ketra, omaggio al Ciclone di Pieraccioni: Elodie e Lorella Boccia ballerine nel video
Takagi e Ketra, omaggio al Ciclone di Pieraccioni: Elodie e Lorella Boccia ballerine nel video
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni