Claudio Bonivento (“Altri uomini”, “Le giraffe”) è il regista di “A Mano Disarmata”, film drammatico con protagonista Claudia Gerini. Tratta dall’omonimo libro autobiografico edito da Baldini e Castoldi, la pellicola vede l’attrice nei panni di Federica Angeli, giornalista di Repubblica che, dal 2013, vive sotto scorta, con le sue figlie, a causa delle minacce ricevute dalla mafia conseguenti alle sue inchieste sui clan della malavita organizzata di Ostia. Con la Gerini, nel cast ci sono anche Francesco Venditti, Mirko Frezza, Nini Salerno e Francesco Pannofino.

Bonivento ci tiene moltissimo a questo progetto e, infatti, ha detto:

"A mano disarmata" è una storia che cattura sia dal punto di vista umano sia per un alto valore socialmente importante attraverso cui veniamo catapultati nel mondo di Federica Angeli, rendendoci quindi conto di cosa abbia vissuto e di cosa stia attualmente vivendo. Federica, infatti,  nella vita reale è stata la prima persona a Ostia che in 40 anni abbia avuto il coraggio di denunciare alla Magistratura gli atti perpetrati da cosche criminali nei confronti della popolazione del litorale romano. A differenza di altre recenti produzioni cinematografiche, piuttosto che far prevalere le "imprese" delinquenziali, abbiamo pensato, di far risaltare le gravissime e terribili situazioni nelle quali si trova una persona, sotto minaccia di morte, a cui viene assegnata una scorta armata. Situazioni che coinvolgono quindi sia la propria vita che quella della sua famiglia, rivoluzionando completamente la quotidianità e rinunciando così alla libertà. E’ Un film dove viene raccontata una storia vera, ricca soprattutto di un'alta dignità morale, di un forte senso di responsabilità civile e un estremo bisogno di ricerca della verità, qualità di cui tutti oggi sentiamo il bisogno.

Domitilla Shula Di Pietro ha scritto la sceneggiatura proprio con Federica Angeli mentre Maurizio Dell’Orco si è occupato della direzione della fotografia e Roberto Siciliano del montaggio. I costumi e le scenografie sono di Agata Cannizzaro e Federica Di Stefano invece la colonna sonora è stata affidata a Mirkoeilcane. “A mano disarmata” sarà nelle sale a partire dal prossimo 6 giugno.

La trama

Federica Angeli, da cronista dell’edizione romana die “la Repubblica”, decidere di prendere in mano la sua vita e battersi per una causa civile: la lotta ai clan mafiosi che infesta il litorale di Ostia, dove lei stessa vive. La sua arma è e sarà sempre la penna. Il film ci racconta le tappe di una vera e propria sfida alla malavita, iniziata nel 2013 e non ancora finita. In un susseguirsi di colpi di scena, possiamo vivere con lei le sue paure, a tratti la sua disperazione, i momenti di solitudine e le straordinarie solidarietà ricevute dal web, dagli studenti, da alcuni magistrati, dalla parte onesta della politica e dai carabinieri della sua scorta.

Il cast

Claudia Gerini (Federica Angeli), poche settimane fa, è stata al cinema con “Non sono un assassino”, con Riccardo Scamarcio, che ha avuto un buon riscontro di pubblico mentre Francesco Venditti (Massimo Coluzzi) è stato nel cast di “6 giorni sulla Terra”, di Varo Venturi, film che ha partecipato al 33º Festival Internazionale del Cinema di Mosca. Gli altri attori della pellicola sono: Mirko Frezza (Calogero Costa), Francesco Pannofino (Riccardo Torrisi), Rodolfo Laganà (Rocco Costa), Gaetano Amato (Matteo Martella), Nini Salerno (Il Maresciallo), Giorgio Gobbi (Peppe), Emanuele Fanelli (Chiara Colombo), Milena Mancini (Alessia Angeli), Maurizio Mattioli (Guido Serra) e Massimo De Francovich (Egidio Angeli).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Il libro di Federica Angeli ha venduto 20.000 copie e ha vinto il Premio Estense 2018, il Premio Piersanti Mattarella 2018, il Premio Capalbio 2018 ed è stato tra i finalisti del Premio Giuditta.

2. Il film sostiene il progetto “Moviement al cinema tutto l’anno” che, per la prima volta, vede tutto il mondo dell’industria cinematografica insieme ai David di Donatello, al MiBAC e ai talent, rilanciare il cinema in sala per tutto l’anno con l’obiettivo di creare un mercato estivo, da sempre zoppicante, grazie a un piano triennale.

3. Per Claudia Gerini, “A Mano Disarmata” è il 55esimo film per il grande schermo.