L'incidente avvenuto sul set di Fast & Furious allo stuntman di Vin Diesel Joe Watts, ha generato grande clamore e attenzione in merito alla vicenda. Dopo la caduata accidentale da un'altezza di circa 9 metri, Watts si trova in uno stato comatoso indotto per scelta dei medici e le sue condizioni restano di enorme gravità.

A parlare attraverso i social, nelle scorse ore, la sua compagna, Tilly Powell, 27 anni e una carriera da stunt proprio come il fidanzato rimasto vittima dell'incidente: "Joe ha preso un colpo alla testa molto forte e in questo momento è stato indotto al coma. E' stabile ed è monitorato costantemente". Powell ha poi aggiunto:

Lo amo molto e in questo momento il mio cuore è devastato. Tutta la sua famiglia e i suoi amici sono al suo fianco per aiutarlo a farcela e mettersi questa cosa alle spalle.

L'incidente sul set di "Fast & Furious 9" ai danni di Joe Watts è suno dei temi più dibattuti da diverse ore, vista la scia di commenti e solidarietà seguita nelle ore successive ai fatti. La saga action e motori è stata funestata da un nuovo dramma, dopo la morte del protagonista Paul Walker nel 2013 a causa di un incidente. Secondo le ricostruzioni più attendibili circolate fino a questo momento Joe Watts, lo stuntman chiamato a fare da controfigura all'attore Vin Diesel, è precipitato per errore da un'altezza di oltre nove metri. L'uomo ha battuto la testa e ha riportato un trauma cranico, è ricoverato in gravi condizioni e risulta essere in coma indotto. Per forza di cose le riprese sono state immediatamente interrotte.

L'incidente ripreso dalle telecamere

L'incidente sarebbe stato peraltro ripreso interamente dalle macchine da presa, con il filmato già consegnato agli inquirenti. Sembra che Watts, nel corso di una scena girata su un balcone a grande altezza, sia saltato giù attaccato a un filo di sicurezza. Il cavo, però, si sarebbe spezzato, causando la grave caduta.