2 Febbraio 2017
13:36

James Cameron difende il finale di Titanic: “Jack non poteva salvarsi, basta cazzate”

Si ritorna a parlare della morte di Jack in Titanic e il regista respinge tutte le ipotesi di un possibile salvataggio: “La sceneggiatura è molto chiara, non poteva salvarsi”.
A cura di G.D.

James Cameron ritorna a parlare di una delle cose più discusse e contestate di tutta la sua intera carriera, pur ricca di successi e se vogliamo di contraddizioni: il finale di Titanic. Sappiamo benissimo che schiere di fan dal ditino alzato sono sempre lì, a rimprovargli ancora di aver fatto morire Jack, il giovanissimo Leonardo Di Caprio, perché voleva un colpo di scena ad arte, per impressionare produzione e grande pubblico, lui combatte da anni contro questa diceria che prova a zittire ancora una volta in un'intervista pubblicata dal Daily Beast:

Vogliamo davvero parlare ancora di questo? Guarda, è davvero molto semplice. Leggi le 147 pagine della sceneggiatura e vedi che c'è scritto ‘Jack scende dalla piattaforma, cede il posto a lei così che possa sopravvivere". È così semplice. Puoi fare tutte le contro-analisi che vuoi.

A quel punto, il regista di pellicole di grandissimo impatto come "Avatar", "Aliens – Scontro Finale", "Terminator", cita un episodio di "Myhtbusters", il format che si occupa di sfatare miti e leggende, tra cui anche il fatto che Jack Dawson avrebbe potuto dividere la piattaforma con Rose De Witt Bukater:

Stai parlando di quell'episodio di Mythbusters, vero? Loro hanno cercato di sfatare il mito. Ok, veniamone fuori così: sei Jack, sei nell'acqua gelida, 28 gradi in meno, il tuo cervello sta andando in ipotermia. Mythbusters chiede (nell'episodio dimostrativo) di togliervi giubbotto di salvataggio, togliere quello di Rose e nuotare sotto quella piattaforma, cioè andare sott'acqua per legare questa cosa per 5 o 10 minuti. Significa tornare su già morti, non avrebbe funzionato. La scelta migliore di Jack è sempre stata quella di tenere la parte superiore del corpo fuori dall'acqua e sperare di essere recuperato al più presto da una scialuppa prima di morire. A Mythbusters sono tutti simpatici, ma dicono molte cazzate.

Insomma, non chiedete più al regista James Cameron della storia di Jack Dawson perché è molto suscettibile.

La famiglia di Merlo chiede che il medico di base vada a processo:
La famiglia di Merlo chiede che il medico di base vada a processo: "Michele poteva salvarsi"
Nancy Coppola difende Raz Degan:
Nancy Coppola difende Raz Degan: "Basta, non è un cane. Siete troppo pesanti e cattivi con lui"
European Film Awards 2016: vincono “Vi presento Toni Erdmann” e “Fuocoammare”
European Film Awards 2016: vincono “Vi presento Toni Erdmann” e “Fuocoammare”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni