Momento di grande panico per Jared Leto, l'attore premio Oscar noto anche per il ruolo di Joker in "Suicide Squad". Come ha spiegato lui stesso in un post su Instagram, ha rischiato di morire in un incidente di montagna mentre si stava arrampicando sulle rocce di Red Rock Canyon, nel deserto del Nevada vicino a Las Vegas, con l'amico Alex Honnold (noto arrampicatore e alpinista statunitense). La corda di Leto improvvisamente si è quasi spezzata a contatto con la roccia e lui ha rischiato di precipitare da un'altezza di circa 200 metri. Fortunatamente è riuscito a salvarsi senza riportare ferite, ma il pericolo corso è stato altissimo.

Il racconto Jared Leto

"Non voglio sembrare drammatico, ma questo è il giorno in cui sono quasi morto", ha spiegato Leto, "Ho subito una bella caduta mentre mi arrampicavo con Alex Honnold a Red Rock. Ho alzato lo sguardo e in pochi secondi la corda è stata tagliata dalla roccia mentre io stavo penzolando a circa 600 piedi (180 metri, ndr) per aria. Ricordo di aver guardato il terreno in basso. È stato uno strano momento: poca paura, più concretezza e un po' di tristezza. L'adrenalina è arrivata dopo, quando sono tornato sul muro. Ma ce l'abbiamo fatta e abbiamo vissuto per vedere un altro giorno. Nel complesso è stato abbastanza divertente. Abbiamo continuato ad arrampicarci nella notte…".

Jared Leto, la carriera e i nuovi progetti

Cantante dei Thirty Seconds to Mars, Jared Leto è uno degli attori più interessanti e difficili da classificare del cinema contemporaneo. A livello mainstream è noto soprattutto per il suo discusso e controverso Joker, ma Leto è anche l'attore di tanti supercult come "Requiem for a Dream", "Mr. Nobody" e "Blade Runner 2049". Ha recitato con Terrence Malick ("La sottile linea rossa"), David Fincher ("Fight Club" e "Panic Room") e Oliver Stone ("Alexander"). Ha vinto l'Oscar come non protagonista per "Dallas Buyers Club" e prossimamente lo vedremo in "Morbius", "The Little Things" con Denzel Washington" e, forse, in "Tron 3".