John Lasseter si è dimesso da Disney e Pixar. Il genio dell'animazione americana, premio Oscar per Toy Story, si era autosospeso dal colosso di Hollywood per sei mesi, in seguito all'ennesimo scandalo molestie che ha colpito il cinema americano: era stato accusato di aver tenuto comportamenti inopportuni nei confronti di alcune dipendenti. Ora, l'addio è definitivo: fino alla fine dell’anno svolgerà consulenze per Pixar senza un ruolo ufficiale, poi lascerà l'azienda.

Il messaggio di John Lasseter

Co-fondatore e direttore creativo di Pixar e capo dell'animazione in Disney, ha spiegato le ragioni delle dimissioni (o licenziamento?) in una nota: "Gli ultimi 6 mesi mi hanno fornito l'opportunità di riflettere sulla mia vita, sulla mia carriera e sulle mie priorità personali  e se rimango impegnato nell'arte dell'animazione e ispirato dal talento creativo di Pixar e Disney, ho deciso che la fine di quest'anno rappresenta il momento giusto per iniziare a focalizzarmi su nuove sfide creative". L'amministratore delegato di Disney Bob Iger ha ringraziato Lasseter per il lavoro svolto. Non è stato ancora nominato ufficialmente il suo successore, anche se – secondo Holywood Reporter – gli animatori Pete Docter di Inside Out e Jennifer Lee di Frozen dovrebbero assumere i rispettivi incarichi in Pixar e Disney Animation.

Le accuse contro Lasseter

Era novembre 2017 quando, sulla scia dello scandalo Weinstein, Lasseter era stato accusato di avance sgradite e comportamenti ritenuti inopportuni (si è parlato anche di consumo eccessivo di alcool). Il produttore si era scusato con coloro che sono state offese dai suoi atteggiamenti: "È stato portato alla mia attenzione che ho mancato di rispetto e ho messo qualcuna di voi a disagio. Non era mai stata la mia intenzione".

La carriera di un visionario dell'animazione

Già dipendente Disney, Lasseter fu uno dei fondatori della Pixar nel 1986. Prima casa cinematografica ad aver sviluppato un lungometraggio interamente in computer grafica (Toy Story, di cui Lasseter è anche regista), ha rivoluzionato per sempre il mondo dell'animazione con capolavori come Monsters & Co. Alla ricerca di Nemo, WALL·E , Inside Out. Dal 2006 l'azienda è di proprietà di Disney. Tra i film diretti da Lasseter (che è stato soprattutto produttore esecutivo) ricordiamo anche A Bug's Life, Toy Story 3 e i primi due Cars. Nel 2009 ha ricevuto il Leone d'Oro alla carriera alla Mostra di Venezia.  Uno dei suoi ultimi progetti è Gli incredibili 2, in sala il 19 settembre.