17 Ottobre 2021
18:56

Johnny Depp assalito dai fan, sul palco : “Il successo più grande fino a oggi? I miei figli”

L’arrivo di Johnny Depp in Italia è stato tutt’altro che tranquillo. I fan hanno assediato prima l’aeroporto e poi l’Hotel dove alloggiava. Raggiunto il palco della Festa del cinema di Roma ha dichiarato che i suoi figli, ad oggi, sono il successo più grande. Poi, l’attacco a Hollywood: “È un luogo di vacanza, non mi interessa”.
A cura di Eleonora D'Amore

L'arrivo di Johnny Depp in Italia è stato tutt'altro che tranquillo. I fan sembra abbiano assediato prima l'aeroporto di Fiumicino e poi l'Hotel dove alloggiava, impedendogli, di fatto, di raggiungere il Festival del cinema di Roma nell'orario previsto per la presentazione della web serie animata dal titolo Puffins, nella quale dà la voce al pennuto protagonista Johnny Puff.

L'affetto per Johnny Depp nonostante i guai giudiziari

Un'accoglienza calorosa, nonostante le due ore e mezza di ritardo, per le quali pare siano stati responsabili i suoi fan, appostati fuori l'albergo, che lo avrebbero costretto a prendere un'uscita secondaria. Il red carpet ha infiammato la Festa del cinema e colpito profondamente l'attore, che si è dato due colpi sul petto in segno di riconoscenza per l'affetto incondizionato in questo periodo non proprio semplice della sua vita. Le accuse di violenze domestiche mosse dalla ex Amber Heard hanno eclissato almeno per un biennio la sua immagine da divo del cinema, destinandolo alla perdita di diversi lavori. Le ultime cronache riportano la parziale risoluzione in suo favore di un processo che ha fatto parlare tutti i quotidiani del mondo.

L'attacco a Hollywood: "Un luogo di vacanza"

Un divo di Hollywood che, appena raggiunto il palco per un breve incontro, ha preso le distanze proprio dal mondo da dove proviene: "Hollywood è un luogo di vacanza, non mi interessa, c'è una grande mancanza di conoscenza là, io invece voglio lavorare in film con persone che abbiano qualcosa da dire" e ha aggiunto "Sono più interessato ad aiutare magari un autore quindicenne a trovare la propria voce, anche girando un film con un telefonino. Cosa che non è possibile a Hollywood".

Un attacco che è proseguito con una valutazione negativa rispetto al modo in cui, a suo dire, vengono valutati e fatti film solo in base a nomi altisonanti: "A questo punto del mio percorso artistico sono grato di essere lontano dalla macchina (hollywoodiana) che sputa battute, formule strutturate, stereotipi, Nel fare film non sono interessato al grande regista o al grande attore ma voglio aiutare persone che facciano partire le storie da elementi semplici".

I figli, il suo più grande successo

Il suo successo più grande fino a oggi? "I miei figli", risposta che ha conquistato i presenti, soprattutto perché in linea con la scelta di doppiare un pennuto in una web series animata che nemmeno lontanamente avrebbe lasciato immaginare il suo nome tra i protagonisti. "Lavorando a ‘Puffins' ho pensato a cosa potesse far divertire i bambini attraverso la voce. Con questo progetto volevo fare qualcosa di stravagante, ho fatto tante ricerche per capire quali fossero le reazioni dei bambini a certi suoni  o alle facce strane. Ho pensato che sarebbe stato bello inventare un nuovo linguaggio. I produttori hanno avuto la pazienza di aspettarmi", ha concluso.

Johnny Depp contro Hollywood: "Boicottano me e il mio film"
Johnny Depp contro Hollywood: "Boicottano me e il mio film"
Il selfie stellare di Valeria Marini e Johnny Depp: Sandra Milo in brodo di giuggiole
Il selfie stellare di Valeria Marini e Johnny Depp: Sandra Milo in brodo di giuggiole
Grande Fratello Vip, Nicola Pisu: "Ero dipendente dalla coca, mi volevo ammazzare"
Grande Fratello Vip, Nicola Pisu: "Ero dipendente dalla coca, mi volevo ammazzare"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni