0 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Kellan Lutz da Twilight ai giochi di morte di Samuel L. Jackson

Film d’azione di produzione indipendente Deathgames vedrà a confronto due star improbabili.
A cura di Ambra Zamuner
0 CONDIVISIONI
Kellan Lutz nei giochi di morte

Che ci fanno Kellan Lutz, il biondino muscoloso della saga di Twilight e il manesco talentuoso Samuel L. Jackson nello stesso articolo? Sembra che i due stiano per firmare l'accordo per recitare in Deathgames film d'azione crudele in cui Lutz dovrebbe interpretare un ragazzo che viene rapito per combattere in un'arena stile Colosseo dei tempi andati, dove i gladiatori si uccidono fra di loro per il sollazzo del pubblico. A Samuel L. Jackson il compito di dirigere l'arena di sangue, un provetto direttore di circo della mattanza quindi, siamo certi che con il sopracciglio assassino per lui non sarà difficile ottenere la parte.

Il giovane Kellan parteciperà anche al remake di Nightmare di Samuel Bayer quest'anno, dopo vari film dimenticabili e apprizioni in serie tv di successo come Csi New York e Heroes, ha trovato la sua fortuna con la saga di Twilight impersonando Emmett uno dei fratellastri di Edward. In una recente intervista ha dichiarato di non sentirsi affatto un uomo da copertina, immagino che non sia abituato a guardarsi allo specchio il pacco di addominali. Purtroppo per lui le ragazzine non hanno altro da fare se non scartabellare fra le sue foto, quindi avrà una vita piuttosto dura se decide di darsi al cinema anti commerciale.

Questo nuovo Deathgames infatti riprende le ultime uscite al botteghino, Gamer con il soldato Gerard Butler o Death Race, ma ha tutta l'aria di un progetto fuori dagli schemi, vedremo se sarà all'altezza delle aspettative. I compagni di lavoro di Kellan hanno già intrapreso carriere in questo tipo di film, Taylor Lautner sarà in Abduction e Robert Pattinson ha fatto piangere altre lacrime in Remember Me. Jonah Loop debutta come regista dopo aver curato gli effetti speciali di Rollerball, La leggenda degli uomini straordinari e Brothers.

Ambra Zamuner

0 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views