In una Hollywood sempre più votata a offrire maggiore spazio alle donne, e nella quale il remake sembra essere la strada più gettonata in tempi in cui le idee originali scarseggiano, non poteva che arrivare la notizia di un nuovo film sulle Charlie's Angels, il trio di abilissime agenti protagoniste di una celeberrima serie tv degli anni 70. All'epoca simbolo di una femminilità prorompente e lontana dai soliti cliché, che oltre alla bellezza vanta intelligenza, doti investigative e capacità di menare le mani, le tre eroine saranno protagoniste di un film che vedrà nel cast Kristen Stewart e che uscirà nel 2019.

Reboot Charlie's Angels, cast e regista

Al fianco della Stewart, vedremo nei panni degli altri due angeli Naomi Scott (vista in Power Rangers, prossima Jasmine in Aladdin) ed Ella Balinska (apparsa in L'ispettore Barnaby), entrambe britanniche ma perfetti esempi di un mondo multietnico: la Scott è di mamma ugandese di origini indiane mentre la Balinska è figlia di una nota modella caraibica, con papà polacco. Chi ha storto il naso di fronte a Ocean's 8, con un cast tutto al femminile ma un regista maschio, in questo caso gioirà: sarà donna anche la regista. Parliamo di Elizabeth Barkley, attrice già dietro la macchina da presa in Pitch Perfect, che ha scritto la sceneggiatura (con Jay Basu) e avrà un ruolo nel film. Interpreterà Bosley, il capo dei tre angeli, che dunque cambierà sesso per la prima volta, nel primo vero blockbuster tutto in "rosa".

Nessun legame coi film con Cameron Diaz

Il film è un progetto nuovo che non ha nulla a che vedere con la precedente saga cinematografica, nata nel 2000 con il film Charlie's Angels con protagoniste Cameron Diaz, Drew Barrymore e Lucy Liu, seguito tre anni dopo da Charlie's Angels – Più che mai. La serie tv, prodotta da Aaron Spelling e Leonard Goldberg, è andata in onda dal 1976 al 1981, con protagoniste Farrah Fawcett, Kate Jackson e Jaclyn Smith. La Fawcett è stata poi sostituita da  Cheryl Ladd e Kate Jackson da Shelley Hack e poi da Tanya Roberts.