25 Ottobre 2017
17:42

La figlia di Paul Walker raggiunge un accordo con la Porsche, ignota l’entità del risarcimento

Meadow, figlia di Paul Walker, ha raggiunto un accordo economico con la casa automobilistica Porsche dopo l’incidente automobilistico che ha spezzato la vita di suo padre. L’entità del risarcimento riconosciuto alla 17enne resta top secret.
A cura di Stefania Rocco

La Porsche e Meadow, figlia di Paul Walker, hanno raggiunto un accordo economico dopo la causa intentata dalla giovane in seguito all’incidente automobilistico in cui il padre ha perso la vita. Due anni fa la figlia 17enne dell’attore aveva intentato causa dalla celebre casa automobilistica, sostenendo che il padre fosse morto a causa di un difetto di fabbrica dell’automobile a bordo della quale viaggiava insieme a Roger Rodas. Pare che le cinture di sicurezza, opportunamente agganciate dal divo, non gli avessero consentito di liberarsi e fuggire dall’abitacolo dell’auto al momento dell’incendio sopravvenuto in seguito all’incidente. A distanza di due anni da quel momento, la figlia dell’attore e la celebre casa automobilistica hanno raggiunto un accordo che ha consentito l’accelerarsi della conclusione della causa in corso. Ignota l’entità del risarcimento riconosciuta alla giovane.

La prima risposta della Porsche dopo la richiesta di risarcimento

Nel 2015, all’epoca in cui Meadow intentò causa alla Porsche, dalla casa automobilistica tedesca fecero sapere di non ritenersi responsabili della morte di Walker. Sostennero che la Porsche Carrera CGT di proprietà del divo fosse stata tenuta male e che quindi non potesse garantire gli standard di sicurezza normalmente previsti per fare fronte a casi di questo tipo:

La morte del signor Walker e tutti i danni occorsi nell'incidente sono da considerarsi una sua responsabilità. L’automobile era usurata e tenuta male dopo essere stata acquistata in un modo non prevedibile dall'azienda. Tale alterazione ha verosimilmente causato o contribuito all'incidente. La Porsche Cars North America afferma che il signor Walker si è consapevolmente e volontariamente assunto tutti i rischi e i pericoli rispetto all'utilizzo di una Porsche Carrera CGT, che di tali rischi era ben consapevole e che ha scelto di operare in modo da esporsi a essi.

Il primo risarcimento ottenuto da Meadow

La figlia di Walker ha chiesto e ottenuto un altro risarcimento, il primo in ordine temporale, in riferimento alla morte del padre. Si tratta di 10,1 milioni di dollari che arrivarono dal patrimonio di Roger Rodas, amico del divo di Fast and Furious che al momento dell’impatto guidava l’auto. Come Walker, anche l’uomo è deceduto nell’incidente.

L’incidente in cui è morto Paul Walker

La notizia dell’incidente in cui perse la vita Paul Walker risale al dicembre del 2011. Morì in seguito all’impatto tra la Porsche a bordo della quale viaggiava insieme a Rodas e un albero. All’incidente è seguito un tremendo incendio che sarebbe risultato essere la reale causa della morte. Le immagini di quel terribile momento fecero il giro del mondo in poche ore.

Paul Walker rivive in un film, arriva il documentario sull'attore di Fast & Furious
Paul Walker rivive in un film, arriva il documentario sull'attore di Fast & Furious
La figlia di Paul Walker:
La figlia di Paul Walker: "Ho abortito in piena pandemia, vietarlo è una violenza per le donne"
Il significato di
Il significato di "See You Again" la canzone dedicata a Paul Walker, record su Youtube
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni