È di nuovo guerra fredda? A leggere questa storia sembrerebbe di sì. Dopo l'annuncio della Nasa, in collaborazione con Elon Musk, di un film con Tom Cruise da girare in una stazione spaziale, anche la Russia sta cercando un'attrice per girare un film nello spazio. Ed è di nuovo guerra spaziale tra USA e Russia.

La nuova guerra fredda Usa-Russia

La Russia, dopo aver mandato il primo uomo in orbita – Jurij Gagarin nel 1961 – e la prima donna – Valentina Tereshkova – non resterà con le mani in mano dopo l'annuncio dell'amministratore della Nasa, Jim Bridenstine: "Abbiamo bisogno di forme di comunicazione popolari per ispirare una nuova generazione di ingegneri e scienziati per trasformare in realtà gli ambiziosi piani della Nasa". Ecco allora perché la Nasa si è rivolta a mister mission impossible, Tom Cruise. Alla regia c'è Doug Liman, con cui Tom Cruise ha già lavorato per Edge of Tomorrow – Senza domani. Nel cast c'è anche Michael López-Alegría, che è un vero astronauta.

Il casting per cercare una donna

La Russia sta rispondendo a tutti i passi degli Stati Uniti. Per i russi, si tratta di un casting che è assolutamente inedito e incredibile, qualcosa di mai realizzato in tutta la storia del cinema mondiale. La donna che stanno cercando non deve essere per forza un'attrice professionista – anzi, a quanto pare sembra proprio che stiano cercando una perfetta sconosciuta – ma deve essere qualcuno che abbia voglia di "andare tra le stelle e diventare la nuova stella". Cercano una donna in un età compresa tra i 25 e i 40 anni che debba pesare tra i 50 e i 70 chili e che abbia "una circonferenza toracica di 112 cm". Anche le competenze fisiche sono importanti: "deve saper correre un chilometro in tre minuti e mezzo o meno, nuotare per 800 metri in stile libero per venti minuti e sapersi tuffare da un trampolino di tre metri".