26 Maggio 2013
23:00

La zia di Angelina Jolie in fin di vita per un tumore al seno

Dopo pochi giorni dalla dichiarazione dell’attrice di essersi sottoposta ad una doppia mastectomia per prevenire il rischio di tumore al seno, ecco arrivare una cattiva notizia che riguarda sua zia, in fin di vita proprio per lo stesso male.
A cura di Ciro Brandi

Qualche giorno fa ha fatto molto scalpore la decisione di Angelina Jolie di sottoporsi ad una doppia mastectomia per prevenire il rischio di tumore al seno. La bella attrice ha spiegato di aver scelto l’intervento chirurgico perché affetta da un gene difettoso, precisamente il Brca1, che le dava un 87% di probabilità di sviluppare un tumore alla mammella o all’utero, come era stato per la madre, che dopo aver combattuto per dieci anni, si era spenta proprio a causa di questo problema. Purtroppo, a dare man forte alla sua tesi e a farla sprofondare ancora di più nelle sue paure, è stata la notizie che le è arrivata ieri sera: sua zia Debra Betrand, sorella minore della mamma Marcheline, è in fin di vita all’ospedale proprio per un tumore alla mammella in stadio terminale. La signora aveva già sconfitto il male nel 2004, ma poi si è ripresentato l’anno scorso e non c’è stato più nulla da fare. Propria sua zia aveva spinto ad Angelina di fare il test preventivo e, infatti, l’attrice ha deciso di farsi asportare anche le ovaie prima di compiere i 40 anni. Un destino davvero assurdo per le donne della sua famiglia, dato che anche la nonna Lois e la bisnonna Virginia sono decedute per lo stesso male. Speriamo che la catena si spezzi.

E' morta la zia di Angelina Jolie, aveva un tumore al seno
E' morta la zia di Angelina Jolie, aveva un tumore al seno
Zia materna di Angelina Jolie morta di cancro al seno a 61 anni
Zia materna di Angelina Jolie morta di cancro al seno a 61 anni
22.768 di Spettacolo Fanpage
Kylie Minogue serena dopo il tumore al seno:
Kylie Minogue serena dopo il tumore al seno: "Sono grata ad Angelina Jolie"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni