9 Agosto 2015
22:26

Le 10 cose di “Basic Instinct 2” che ancora non sapevate

Michael Caton-Jones torna a dirigere Sharon Stone, a 14 anni di distanza dal primo capitolo, nel sequel che porterà i misfatti di Catherine Tramell da New York a Londra, scegliendo come “vittima” un sexy psichiatra. Ecco 10 curiosità sulla pellicola che dovete assolutamente sapere.
A cura di Ciro Brandi

A 14 anni di distanza dal primo capitolo, Michael Caton-Jones dirige il sequel di “Basic Instinct”, cult del 1992 diretto da Paul Verhoeven. Sharon Stone riprende il ruolo di Catherine Tramell, ma coinvolta i suoi misfatti si consumano a Londra, anziché New York, e la sua “vittima” è uno psichiatra, il dottor Michael Glass (David Morrissey), che lavora per Scotland Yard. Qui di seguito trovate 10 curiosità che dovete sapere sul film.

1.  Gli attori maschili considerati per il ruolo di Michael Glass

Prima di scegliere David Morrissey come protagonista maschile, il regista volle provinare anche Robert Downey Jr., ma all’epoca ebbe problemi per possesso di droga. Furono chiamati anche Pierce Brosnan, al quale però non piacevano alcuni elemento troppo “forti” del copione, Bruce Greenwood e Benjamin Bratt quest’ultimo però non tanto amato dalla Stone, che non lo riteneva un bravo attore.

2. Sharon Stone e le prove per il nudo frontale

Prima di apparire nella scena di nudo frontale sul set, Sharon Stone ha raccontato di aver chiamato un amico, facendogli guardare il primo capitolo di “Basic Instinct”. Durante la proiezione, la Stone si spogliò totalmente, chiedendo al suo amico se era ancora all’altezza e se poteva spogliarsi anche lui. Prova decisamente superata.

3. Il rifiuto di Michael Douglas

Michael Douglas rifiutò di girare questo sequel, ammettendo, sinceramente, di essere troppo vecchio per la parte.

4. Le attrici considerate al posto della Stone

Inizialmente, anche Sharon Stone aveva dei dubbi sul fatto di girare o meno la pellicola, così la produzione, per una sorta di tutela, considerò anche le attrici Demi Moore e Ashely Judd per il ruolo di Catherine Tramell.

5. La macchina della Tramell

La splendida macchina guidata da Catherine Tramell nel film è una Spyker C8 Laviolette.

6. Cercasi Catherine Deneuve

Sharon Stone voleva che al film prendesse parte anche Catherine Deneuve, attrice da lei molto amata, ma la produzione non agevolò la richiesta.

7. Chi è David Morrissey?

Il protagonista maschile, David Morrissey, ha girato una ventina di film nella sua carriera, ma nel nostro paese è famoso, soprattutto, per il ruolo del Governatore/Philip Blake nella famosa serie tv “The Walking Dead”.

8.  Sharone Stone e la clausola “speciale”

Sharon Stone accettò di riprendere  il ruolo di Catherine Tramell facendo inserire nel suo contratto una clausola molto particolare, una sorta di accordo “pay or play”, secondo cui, anche se il film alla fine non fosse stato ultimato, lei sarebbe stata comunque pagata. Il suo cachet si aggirava attorno ai 14 milioni di dollari.

9. Il flop commerciale

Basic Instinct 2” ha avuto come budget 70 milioni di dollari, ma negli USA ne ha incassati solo 5.8. Il flop è stato globale, dato che in tutto il mondo, la pellicola è riuscita a racimolare solo 38.6 milioni di dollari, e ciò ha fatto si che non fosse mai girato un terzo capitolo.

10. 4 Razzie Awards

Il film ha ricevuto quattro Razzie Awards 2006: Peggior film, Peggior attrice protagonista (Sharon Stone), Peggior sceneggiatura (Leora Barish e Henry Bean) e Peggior prequel o sequel.

Le 10 cose di “Basic Instinct” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Basic Instinct” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Rush” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Rush” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Il grande Gatsby” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Il grande Gatsby” che ancora non sapevate
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni