2.186 CONDIVISIONI

Le 10 curiosità di “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” che ancora non sapevate

Alfonso Cuarón dirige questo terzo capitolo della saga di Harry Potter, il famoso maghetto di Hogwarts nato dalla penna di J.K. Rowling. Uscito nelle sale nel giugno del 2004, il film è stato visto da milioni di fan ma ci sono ancora 10 curiosità dal backstage e sul film che forse ancora non conoscete.
A cura di Ciro Brandi
2.186 CONDIVISIONI
Immagine

Uscito nel 2004 e diretto dal regista messicano Alfonso Cuarón, Harry Potter e il prigioniero di Azkaban è il terzo film della saga sul maghetto di Hogwarts. La pellicola è stata vista da milioni di fan sparsi in tutto il mondo, ma ci sono 10 cose successe sul set che ancora non sapevate.

1. Le nuove divise

A partire da questo terzo capitolo, il design delle divise scolastiche per tutte le case è stato completamente reinventato. Lo si può notare dai cappucci dei mantelli, con la stoffa all'interno del colore della casa di appartenenza, dalle cravatte e dalle sciarpe – nei primi due film c'era un motivo a righe formato dall'alternanza dei due colori principali, invece adesso solo di un solo colore con righe sottili del colore secondario, e dagli stemmi delle case appuntati sulle divise, che sono leggermente più piccoli e più elaborati.

Immagine

2. Il saggio richiesto da Cuaron

Per conoscere meglio i tre protagonisti, il nuovo regista Alfonso Cuaron ha fatto scrivere, a ciascuno di loro, un breve saggio sui propri personaggi, in prima persona. Emma Watson si è fatta prendere un po’ la mano e ha scritto ben 16 pagine, invece Daniel Radcliffe soltanto una, mentre Ruper Grint non ha mai consegnato al regista lo scritto.

3. La Prigione mai vista

La Prigione di Azkaban, anche se menzionata, in realtà non appare mai nel film. Tuttavia, i disegni sono stati comunque realizzati dall’artista Andrew Williamson e dallo scenografo Stuart Craig. I disegni raffigurano Azkaban come una fortezza di pietra triangolare costruita sul bordo di una gigantesca cascata. Quando è stata inserita in “Harry Potter e l’Ordine della Fenice”(2007), i realizzatori hanno ripreso quegli schizzi e hanno deciso di mantenerne la forma, ma di portare la prigione al centro dell’oceano (più vicina anche alla localizzazione descritta nel ibro).

Immagine

4. Il nuovo Albus Silente

In questo terzo adattamento cinematografico, Richard Harris  – scomparso nel 2002 – è stato sostituito nella parte di Albus Silente da Michael Gambon, che reciterà anche nei successivi cinque film.

Immagine

5. Il si di Emma Thompson

Emma Thompson ha sempre dichiarato che ha accettato il ruolo di Sibilla Cooman per accontentare e “impressionare” positivamente la figlioletta Gaia Wise, di 4 anni. Il ruolo, inizialmente, fu proposto a Tilda Swinton, che però declinò l’offerta.

Immagine

6. Il ringiovanimento di Filius Vitious

Il professor Filius Vitious, interpretato dall'attore britannico Warwick Davis, subisce un vero e proprio ringiovanimento rispetto ai precedenti capitoli della saga. Infatti, mentre prima era molto simile a un folletto, dai capelli lunghi e bianchi, adesso assomiglia più ad un nano, sicuramente più giovane e con i capelli scuri a caschetto.

Immagine

7. Gli effetti speciali per i Dissennatori

Il team degli effetti speciali ha impiegato sei mesi per creare i Dissennatori. Inizialmente, Cuaron non era entusiasta dell’idea di usare il CGI, ma optare per dei “pupazzi”, come a teatro, ma alla fine le scene sembravano troppo posticce, quindi si rese opportuno l’utilizzo massiccio di CGI.

Immagine

8. I magnifici luoghi delle riprese

Il film è stato girato principalmente negli Studi Leavesden e alcuni set sono stati ricostruiti a Glen Coe, in Scozia. Il Lago Nero è stato ripreso dai laghi di Loch Shiel, Loch Eilt e Loch Morar, siti sempre in Scozia. Altre scene sono state girate nel Borough Market e sul Lambeth Bridge a Londra. Per la sequenza del Nottetempo, nella quale il tempo all'esterno dell'autobus scorre più velocemente rispetto all'interno, è stata utilizzata la tecnica chiamata “bullet time” (a tempo di proiettile).

Immagine

9. I premi (mancati)

Il film è stato nominato a 9 Saturn Award, 4 BAFTA e 2 Oscar (Miglior colonna sonora e Migliori effetti speciali) ma non ha vinto neanche uno di questi premi.

10. Gli incassi

L’incasso internazionale è stato pari a 796.688.549 dollari, a fronte di un budget di circa 130.000.000 dollari, ma il film non è riuscito a raggiungere la cifra dei due film precedenti. Solo negli Stati Uniti, la pellicola ha incassato 249.541.069 dollari, mentre in Italia 15.782.769 dollari.

Immagine
2.186 CONDIVISIONI
Immagine
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban e gli altri programmi di stasera 26 novembre
Immagine
Morta Helen McCrory, è stata Narcissa Malfoy di Harry Potter e Polly Gray di Peaky Blinders
303 di Videonews
Immagine
Harry Potter e l'Ordine della Fenice e gli altri programmi di stasera in TV 10 dicembre
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni