409 CONDIVISIONI
30 Luglio 2015
00:41

Le 10 cose di “Harry ti presento Sally” che ancora non sapevate

La commedia cult del 1989, diretta da Rob Reiner e sceneggiata da Nora Ephron, fece dei due protagonisti Meg Ryan e Billy Crystal due star internazionali e portò milioni di persone nelle sale di tutto il mondo. La celeberrima scena dell’orgasmo è entrata nella storia delle scene più divertenti (e imbarazzanti) del cinema, ma ci sono ancora 10 cose sul film che dovete sapere.
A cura di Ciro Brandi
409 CONDIVISIONI

Il film cult del 1989, diretto da Rob Reiner e sceneggiato da Nora Ephron, con Meg Ryan e Billy Crystal, è senza alcun dubbio, una delle commedie più belle e complete della storia del cinema. Lo strampalato rapporto tra Harry e Sally, che evolve nel corso di 12 anni, ci ha fatto riflettere, sognare e morire dal ridere. La pellicola portò nelle sale milioni di persone, nonostante la concorrenza spietata, e i due attori ebbero un successo clamoroso. Ma siete sicuri di sapere proprio tutto a riguardo?

1. La targa al Katz’s Deli

La scena dell’orgasmo fu girata al Katz’s Deli, un ristorante (attivo ancora) a New York. appesa al soffitto, nel posto in cui sedevano i due protagonisti, è stata messa una targa circolare su cui c’è scritto “Dove Harry incontrò Sally… speriamo che prenderete quello che ha preso lei

2. I protagonisti ispirati al regista e alla sceneggiatrice

I personaggi di Harry e Sally sono ispirati alle manie, ai caratteri e alle ossessioni della sceneggiatrice Nora Ephron (scomparsa nel 2012 dopo una lunga malattia) e del regista Rob Reiner, che fu lasciato dalla sua ragazza proprio in quel periodo.

3. Racconti reali

Per la scena in cui le coppie di anziani raccontano la loro storia, Rob Reiner volle solo racconti reali, che il regista raccolse proprio per il film e poi fece recitare a degli attori.

4. “Misery” di Stephen King

In una delle scene del film, il protagonista Harry/Billy Crystal sta leggendo “Misery” di Stephen King , da cui il regista Rob Reiner trarrà il suo omonimo film del 1990.

5. Il rifiuto di Albert Brooks

Il famoso attore Albert Brooks rifiutò il ruolo di Harry Burns perché non lo riteneva nelle sue corde.

6. La paura di fare flop

L’attore Billy Crystal era molto preoccupato del fatto che il film potesse rivelarsi un flop, dato che doveva scontrarsi con sicuri blockbuster come “Indiana Jones e l’ultima crociata” e “Batman” di Tim Burton. Beh, si sbagliava, dal momento che nel primo weekend di programmazione riuscì ad incassare 8.8 milioni di dollari e, in poche settimane, ben 92.8 solo nel Nord America. Il budget iniziale? “Solo” 16 milioni di dollari.

7. I suggerimenti dei due attori

Sul set ci furono molte improvvisazioni e aggiunte dell'ultimo minuto. La famosa scena dell'orgasmo, per esempio, fu suggerita proprio dall’attrice Meg Ryan, mentre Billy Crystal propose al regista e alla sceneggiattrice la battuta detta dalla donna che ordina lo stesso piatto di Sally.

8. Le nomination

Il film è stato candidato a 5 Golden Globe e a 1 Oscar (Migliore sceneggiatura originale a Nora Ephron) ma non ha portato a casa nessuno di questi riconoscimenti.

9. Lo spettacolo teatrale

Nel 2004, il film è stato riadattato per il teatro e i protagonisti principali erano Luke Perry, il Dylan della serie cult “Beverly Hills 90210”, e Alyson Hannigan.

10. La mamma del regista

La signora che alla fine recita la battuta cult “Quello che ha preso la signorina”, nella vita reale è Estelle Reiner, la mamma del regista Rob Reiner.

409 CONDIVISIONI
Le 10 cose di “Rush” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Rush” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Sole a catinelle” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Sole a catinelle” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Il grande Gatsby” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Il grande Gatsby” che ancora non sapevate
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni