317 CONDIVISIONI
25 Dicembre 2014
13:09

Le 10 cose di “UP” che ancora non sapevate

Il pluripremiato film della Pixar Animation Studios, in co-produzione con Disney, è in assoluto uno dei più bei film d’animazione mai realizzati. Premiato con 2 Oscar, “UP” è un mix di emozioni e divertimento che colpisce direttamente al cuore. Pensavate di sapere tutto sulla pellicola? Ebbene, ci sono ancora 10 curiosità che vi stupiranno.
A cura di Ciro Brandi
317 CONDIVISIONI

Pete Docter e Bob Peterson sono i registi di “Up”, perla dell’animazione degli ultimi anni. Il film, del 2009, è il decimo lungometraggio realizzato dai Pixar Animation Studios, in co-produzione con la Walt Disney Pictures, e ha aperto il 62° Festival di Cannes. È stato anche il secondo film d’animazione della storia ad essere candidato agli Oscar come Miglior film dopo “La bella e la bestia” nel 1991, ottenendo 5 candidature in totale. Un capolavoro di cui, però, ci sono ancora 10 cose che dovete assolutamente sapere.

1. Il primo film ad usare il Disney Digital 3D

Up” è il primo film della Pixar ad essere realizzato anche per la proiezione in formato digitale tridimensionale Disney Digital 3-D, che non va confuso con RealD o altri sistemi di proiezione 3-D, poiché è esclusivamente un metodo di produzione dei film, non di proiezione. I prodotti realizzati con questo sistema, infatti, possono essere proiettati con RealD, XpanD, Master Image e Dolby 3D.

2. La colonna sonora di Michael Giacchino

La fenomenale colonna sonora è stata composta da Michael Giacchino, già compositore dei film Pixar “Gli Incredibili” e “Ratatouille”. Giacchino è nato e cresciuto a Riverside, nel New Jersey, in una famiglia di origini siciliane e abruzzesi, e dal 2009, è cittadino italiano.

3. Beep Beep

Forse molti di voi ci avranno fatto già caso, ma la prima apparizione dell'uccello misterioso in Sud America assomiglia molto alle scene di fuga di Beep Beep/Road Runner.

4. Il corto “Parzialmente nuvoloso”

Parzialmente nuvoloso” (“Partly Cloudy”) è il titolo dello straordinario cortometraggio d'animazione originale distribuito al cinema con “Up” prima del film, come da tradizione Pixar.

5. L’orso Lotso

Nella scena in cui Carl fa volare la sua casa, si può notare, in una stanza di una bambina, la palla di Luxo Jr. e l'orso di peluche Lotso, uno dei protagonisti di “Toy Story 3”, il lungometraggio Pixar subito successivo a “Up

6. Il nome Charles Muntz

Il nome dell'esploratore Charles Muntz ricorda quello di Charles Mintz, produttore conosciuto soprattutto per essersi appropriato di una delle prime creature disneyane, Oswald il coniglio. Creato l'anno prima di Topolino, è stato il primo successo Disney. Il coniglio era molto simile al gatto Felix ed esordì con “Trolley Troubles” il 5 settembre 1927. Per un anno e mezzo furono prodotti altri cartoni muti di Oswald, apprezzati dal pubblico. I suoi cartoni animati furono prodotti fino al 1943 e i suoi fumetti fino agli anni sessanta, quando fu definitivamente abbandonato. Nel 2006, la Disney ha riacquistato diritti sull'immagine di Oswald.

7. L’omaggio a Star Wars

Nei titoli di coda, si vede la scena di Carl e Russel diretti al cinema per vedere “Guerre stellari”, e poiché la scena è ambientata nel 1999, si tratta del quarto film della saga “Guerre stellari” (primo per flashback), uscito nello stesso 1999, cioè “Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma”: la Pixar fu in passato una branca di Industrial Light & Magic, società fondata da George Lucas per occuparsi degli effetti speciali dei suoi film.

8. Le animelle di Ratatouille

Fate attenzione a questa curiosità: quando sono nel dirigibile di Muntz, Carl e Charles mangiano "le animelle alla Gusteau" apparse nel film “Ratatouille”.

9. Il successo in numeri

L'uscita nelle sale negli Stati Uniti è stata il 29 maggio 2009, mentre in Italia è arrivato il 15 ottobre 2009, conquistando 4.790.000€ nei primi quattro giorni di programmazione, segnando il miglior esordio di sempre per una pellicola Pixar in Italia, incassando 15.766.177 €. In Italia (terzo miglior incasso per una pellicola Pixar dopo “Ratatouille” e “Alla ricerca di Nemo”) e 731.342.744 milioni di dollari nel mondo, terzo miglior incasso assoluto per una pellicola Pixar dopo “Alla ricerca di Nemo” e “Toy Story 3”.

10. I premi

Il film ha vinto una caterva di premi, tra cui 2 BAFTA (Miglior film d’animazione, Miglior colonna sonora), 2 Golden Globe (Miglior film d’animazione e Miglior colonna sonora a Michael Giacchino) e 2 Oscar (Miglior film d’animazione e Miglior colonna sonora).

317 CONDIVISIONI
Le 10 cose de “Il principe abusivo” che ancora non sapevate
Le 10 cose de “Il principe abusivo” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Troy” che non sapevate
Le 10 cose di “Troy” che non sapevate
Le 10 cose di “Io Sono Leggenda” che ancora non sapevate
Le 10 cose di “Io Sono Leggenda” che ancora non sapevate
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni