Data di uscita: 5 dicembre 2019
Durata: ND
Nazione: Italia
Genere: Drammatico, Thriller
Distribuzione: Cattleya, Vision Distribution
Regia: Marco D’Amore

L’attesa è finita. Finalmente, arriva nelle nostre sale L'Immortale, film diretto e interpretato da Marco D’Amore. La pellicola si pone, cronologicamente, tra la quarta e la quinta stagione della serie cult Gomorra, e ci racconta la storia di Ciro L’Immortale (D’Amore), partendo dal finale della terza stagione della serie, quando sta sprofondando nelle acque del Golfo di Napoli, e andando indietro nel tempo fino a quando era appena un neonato e fu l’unico a salvarsi dal crollo della sua palazzina durante il tristemente noto terremoto del 1980. Da lì nasce il soprannome L’Immortale, un giovane che 10 anni dopo, senza famiglia, inizierà già la sua educazione criminale.  Nel cast ci sono Gennaro di Colandrea, Nello Mascia, Giuseppe Aiello, Salvatore D’Onofrio, Gianna Vastarella, Marianna Robustelli e Martina Attanasio. Prodotto da Cattleya con Vision Distribution, in collaborazione con Sky, TimVision e Beta Film, il film arriverà nelle nostre sale, distribuito da Vision, a partire dal prossimo 5 dicembre 2019.

A proposito del suo amatissimo personaggio, Marco D’Amore ha detto:

Ciro Di Marzio è il male assoluto, il gesto efferato, la violenza ingiustificabile. Ma è anche la tenerezza improvvisa di una carezza, la compassione per il dolore, il gesto eroico del sacrificio. Ciro è una vetta insormontabile, un abisso senza fondo o lo sguardo sul precipizio, a seconda da quale punto di vista lo si osservi. È un personaggio totale, conflittuale, tridimensionale. Ha, a mio avviso, la potenza dei grandi protagonisti della letteratura teatrale come l’Amleto o lo Jago di Shakespeare, il Caligola di Camus. Non ho mai smesso di pensare a lui, di interrogarlo come un oracolo nero, di sognarlo e averne l’incubo. Questa ossessione mi ha fatto immaginare infinite storie possibili che ne ampliassero il racconto. Una di queste ha preso sempre più spazio diventando in breve tempo il desiderio assoluto di farne un film.

La sceneggiatura del film è stata firmata da D’Amore con Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli, Francesco Ghiaccio, Giulia Forgione mentre la direzione della fotografia è di Guido Michelotti. Il montaggio è di Patrizio Marone invece le scenografie e i costumi sono stati realizzati, rispettivamente, di Carmine Guarino e Veronica Fragola.

La trama

Mentre il corpo di Ciro sta affondando nelle acque del Golfo di Napoli, affiorano i ricordi. I suoni attutiti dall’acqua si confondono con le urla della gente in fuga. E’ il 1980, la terra trema, il palazzo crolla, ma sotto le macerie si sente il pianto di un neonato ancora vivo. Dieci anni più tardi, ritroviamo quel neonato ormai cresciuto, mentre sopravvive come può alle strade di Napoli, figlio di nessuno. Ricordi vividi di un’educazione criminale che l’hanno reso ciò che è: Ciro Di Marzio, l’Immortale.

Il cast

Per Marco D’Amore (Ciro Di Marzio) si tratta del decimo film da attore e il primo lungometraggio da regista. In questa  nuova avventura ha voluto con sé Gennaro di Colandrea (Virgilio), Nello Mascia (Don Aniello Pastore), Giuseppe Aiello, Salvatore D’Onofrio, Gianna Vastarella, Marianna Robustelli, Martina Attanasio, Aleksey Guskov e Darta Danevica.

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. In un’intervista a Vanity Fair, Marco D’Amore ha detto che la sua più grande sfida sarà portare in sala tutti quelli che per varie ragioni Gomorra non l’hanno mai visto.

2. Ad interpretare Ciro Di Marzio da bambino è il piccolo Giuseppe Aiello, al suo esordio sul grande schermo.

3. Il film è stato girato in varie località francesi tra cui Avignon, Vaucluse, Marsiglia e Parigi.